Fine della diatriba tra Fi Giovani e l’Amministrazione: deliberata l’intitolazione del lungomare di Cava d’Aliga a Dalla Chiesa

La giunta Giannone: “Vogliamo dare un forte segno nella direzione della testimonianza del valore del sacrificio di chi ha dato la propria vita nella lotta contro la mafia e la criminalità organizzata”

236
-Pubblicità-

SCICLI – Sembra essersi conclusa la lunga querelle tra l’Amministrazione e Fi Giovani Scicli sull’intitolazione del lungomare pedonale di Cava d’Aliga al generale Carlo Alberto Dalla Chiesa. Dopo essere stata approvata lo scorso giugno in Consiglio comunale, la mozione presentata dal giovane movimento forzista, tenuta in stand-by fino ad oggi, è stata deliberata dalla Giunta Giannone, sancendo così l’intitolazione del lungomare pedonale cavadalgese alla memoria del generale dalla Chiesa.

A darne notizia è direttamente il Comune di Scicli attraverso una nota stampa la quale aggiunge che l’amministrazione comunale ha deliberato anche di intitolare il limitrofo parcheggio alla moglie Emanuela Setti Carraro e l’area pedonale giardinata all’agente di polizia Domenico Russo. La delibera –si continua a leggere nella nota- è stata trasmessa alla Prefettura di Ragusa per la relativa autorizzazione. La giunta Giannone –chiude la nota- vuole così dare un segno nella direzione della testimonianza del valore del sacrificio di chi ha dato la propria vita nella lotta contro la mafia e la criminalità organizzata”. Soddisfatti il Coordinatore di Forza Italia Giovani Scicli, Matteo Giannì, e del Vice Coordinatore, Matteo Lumiera. “Dopo diversi mesi di attesa –commentano Giannì e Lumiera-, finalmente la Giunta ha deliberato l’esecuzione della nostra mozione su Dalla Chiesa. Ci rende orgogliosi il fatto di essere riusciti a portare un simbolo di legalità nella splendida frazione cavadalgese. A nome dei ragazzi di Fi Giovani –proseguono Gainnì e Lumiera-, ringraziamo pubblicamente gli instancabili ed attivissimi Consiglieri di Forza Italia Scicli, Mario Marino ed Enzo Giannone, i quali hanno immediatamente supportato la nostra iniziativa. Estendiamo il ringraziamento ai nostri Onorevoli, Orazio Ragusa e Nino Minardo, che hanno mostrato pubblico supporto verso la nostra iniziativa e totale disponibilità nei nostri confronti. Infine –chiudono Giannì e Lumiera-, ringraziamo la Giunta, in primis il Sindaco Enzo Giannone, per aver dato esecuzione alla nostra proposta“.