Scicli, riparte il servizio scuolabus. Il Comune: “Stop necessario per revisionare i mezzi”

Intanto l’Ente pensa ad un rinnovo del parco mezzi

155
-Pubblicità-

SCICLI – Il servizio scuolabus del Comune di Scicli è ripartito ieri mattina, dopo che i due mezzi, purtroppo obsoleti, sono stati sottoposti alla revisione prevista dalla legge. A tal proposito, spiace rilevare che nei giorni scorsi, in maniera strumentale e speciosa, sono state sollevate polemiche capziose, facendo confusione tra il servizio che l’Ente garantisce a tutti per legge, e le richieste di famiglie che hanno deciso di iscrivere i loro figli in scuole diverse da quella di appartenenza territoriale. Ciò nondimeno, il Comune ha provveduto alla riparazione e alla revisione dei mezzi, mentre è in animo della giunta Giannone appostare in bilancio le somme per l’acquisto di un nuovo scuolabus, nell’ottica di un complessivo rinnovo del parco mezzi dell’Ente. Spiace rilevare che chi oggi critica a vanvera, in passato abbia avuto ruoli di responsabilità tali per cui avrebbe potuto pensare al rinnovo del parco auto del Comune, oggi vetusto e bisognevole di continue manutenzioni.
L’invito è a non strumentalizzare deficienze strutturali, ereditate dal passato, su cui chi oggi governa la città avrebbe molto da ridire agli scandalizzati odierni.