Scicli: ‘Uniamoci contro la violenza di genere’, momenti di sensibilizzazione e iniziative in città

In campo, in collaborazione con il Comune di Scicli, Polizia di Stato, Casa delle Donne, Lions club Scicli Plaga Iblea, Cooperativa Agire, Arcigay Arcobaleno degli Iblei

124
-Pubblicità-

SCICLI – ‘Uniamoci contro la violenza di genere’. Un messaggio forte e chiaro con il quale Scicli vuole ribadire ancora una volta un secco ‘no’ alla violenza di genere. Una serie di momenti di sensibilizzazione e iniziative, nati dalla collaborazione tra il Comune di Scicli, Polizia di Stato, Casa delle Donne, Lions club Scicli Plaga Iblea, Cooperativa Agire, Arcigay Arcobaleno degli Iblei, avranno luogo in città in occasione di due importanti momenti: oggi, martedì 20 novembre si celebra il TDOR, Transgender Day of Remembrance, giornata della memoria per le vittime della transfobia, ed il 25 novembre la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Scicli ricorderà le vittime della violenza di genere illuminando di rosso uno dei suoi simboli, la chiesa di San Matteo. Giorno 23 Novembre la Polizia di Stato, sarà a Scicli per “Questo non è amore”, una campagna per sostenere le vittime di violenza di genere. Un camper con un team di esperti sarà presente nel territorio per informare e sensibilizzare i cittadini, soprattutto i giovani e le donne, sull’argomento, in particolare sulle misure di contrasto e modalità di denuncia. L’unità mobile, insieme ad alcuni rappresentanti delle associazioni ed enti sopraindicati, sarà presente la mattina presso le scuole superiori e la sera, dalle 18,00 alle 20,00, in Piazza Municipio. Per l’occasione venerdì 23, dalle ore 18,00 alle ore 20,00, il “Commissariato di Vigata” sarà ad ingresso gratuito per tutte le donne. Domenica 25 Novembre, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, i siti culturali comunali saranno ad ingresso gratuito per tutte le donne, dalle ore 10,00 alle ore 14,00 e dalle 15,00 alle 18,30. Alle ore 18,30 di domenica 25 novembre, in Piazza Municipio, verrà dedicato un momento di ricordo alle vittime di violenza di genere. Durante tutta la settimana, in alcuni luoghi simbolo per Scicli, saranno posizionati alcuni “Posti occupati”. “Posto Occupato è un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza. Ciascuna di quelle donne, prima che un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto a teatro, sul tram, a scuola, in metropolitana, nella società. Questo posto vogliamo riservarlo a loro, affinché la quotidianità non lo sommerga“. Nel dettaglio sarà posizionato un drappo rosso e della locandina esplicativa, la lettura della definizione di ‘Posto occupato’ ed un breve testo esplicativo. Di seguito un elenco dei luoghi in cui un Posto Occupato sarà riservato: Androne del Comune di Scicli, Palazzo Spadaro, Mov. Culturale Brancati, Istituto Superiore – Cataudella Liceo Scientifico, Ospedale di Scicli, Teatro piccolo stabile, Officinoff.