Lotta alle discariche abusive: il comune di Scicli implementa il sistema di videosorveglianza

Altre telecamere saranno installate presso la sede della polizia locale e dell’annesso autoparco comunale

484
Foto di repertorio
-Pubblicità-

SCICLI – Altra misura adottata dall’amministrazione per contrastare il proliferare delle discariche abusive nelle periferie e campagne della città. Il Comune di Scicli ha deciso di dotarsi di un servizio di implementazione di videosorveglianza. Telecamere quindi puntate in prossimità dei siti dove gli ‘incivili’ alimentano cumuli di rifiuti, talvolta anche ingombranti, sporcando l’ambiente e il territorio. Un’azione resasi necessaria visto quanto sta accadendo negli ultimi mesi in città in termini di rifiuti e conseguenti discariche abusive. Occhi puntati anche sulla raccolta differenziata con l’incremento dei controlli da parte della Polizia locale comminando sanzioni ai cittadini trasgressori e recidivi senza alcuna tolleranza in favore di quanti decidono di disfarsi dei rifiuti in maniera illegale. L’implementazione del servizio di videosorveglianza riguarderà anche il comando della Polizia Municipale e del limitrofo autoparco comunale.

Nella foto l’assessore Lino Carpino

La predisposizione delle nuove telecamere di videosorveglianza –dichiara l’assessore Lino Carpino- ci permetteranno di individuare e sanzionare gli incivili che, non curandosi dell’ambiente, abbandonano rifiuti di ogni genere nelle campagne e nelle zone periferiche della nostra città. Nonostante negli ultimi mesi -prosegue Carpino- l’amministrazione abbia fatto salti mortali nel gestire una situazione al limite, l’installazione delle telecamere è un’azione che si è resa necessaria al fine di contrastare, una volta per tutte, le discariche che si vengono a creare lungo il territorio comunale deturpando l’immagine della città. Sarà fatto molto anche in termini di differenziata in città. In queste settimane sono stati numerosi le sanzioni e controlli effettuate da parte del corpo di polizia Municipale. Siamo pienamente convinti -chiude Lino Carpino- che Scicli, in breve tempo, possa dare risposte significative in termini di differenziata e recuperare il gap rispetto agli atri comuni iblei”.