Scicli: prima evade dai domiciliari e poi crea scompiglio in un pub di via Penna, arrestato dai carabinieri

L’uomo si è pure scagliato contro i militari dell’Arma tentando di opporsi ai controlli

2009

SCICLI – Evade dai domiciliari e crea scompiglio in un pub. E’ quanto successo la scorsa notte nel cuore del centro storico di Scicli, dove un giovane albanese di 31 anni ha iniziato ad infastidire gestori e clienti dell’attività, mettendo a soqquadro tutto il locale e distruggendo alcune suppellettili. Avvertiti immediatamente i carabinieri che, arrivati in pochi minuti sul posto, hanno identificato l’uomo come un soggetto agli arresti domiciliari, allontanatosi dal proprio domicilio. Alla richiesta dei documenti, il giovane si è rifiutato di fornire le proprie generalità tentando di opporsi al controllo, ed ha proferito frasi sconnesse in evidente stato di ubriachezza. I militari hanno, quindi, proceduto all’arresto in flagranza di A.L., e lo hanno sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione del P.M. di turno della Procura di Ragusa, dott. Fornasier. Un’operazione frutto di una proficua collaborazione che ha visto impegnati i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Modica ed i Finanzieri della Compagnia di Ragusa.