Scicli: il Memorial “Rosario Battaglia” si conferma fulcro del basket giovanile ibleo

L’evento sportivo si è svolto venerdì scorso al geodetico di Jungi

418
-Pubblicità-

SCICLI – Il meglio del basket giovanile ibleo si è dato, ancora una volta, appuntamento al Memorial “Rosario Battaglia”, giunto alla sua 13esima edizione. All’evento sportivo hanno preso parte i tecnici e dirigenti della ‘Fernando Ciavorella’ (organizzatori della manifestazione), i familiari di Rosario Battaglia, gli iscritti societari, i tecnici provinciali e gli appassionati della pallacanestro iblea, tutti uniti dal ricordo per il giovane atleta prematuramente scomparso a seguito di un incidente stradale. Il Memorial “Rosario Battaglia” rientra, ormai da anni, tra i maggiori appuntamenti presenti nel calendario del basket ibleo a livello giovanile, rappresentando, al contempo, un’importante occasione di verifica generale del movimento cestistico provinciale. Un evento che si è rivelato un’autentica festa dello sport a cui hanno preso parte più di un centinaio di atleti tra giovanissimi e senior. Nella prima parte della manifestazione protagonista è stato lo spettacolo dal Torneo 2VS2, vinto, nella categoria under 16, da Mattia Arrabito e Gabriele Garofalo mentre nella categoria ‘open’ a primeggiare sono stati Gioele La Rocca e Bartolomeo Marino. Al torneo 2VS2 hanno fatto seguito l’All Star Game e l’assegnazione dei premi con la consegna dell’Oscar del Basket Giovanile Ibleo, del Premio “Fernando Ciavorella” e del Premio CSEN.

Nella foto il momento della consegna del XII ‘Oscar del Basket Giovanile Ibleo’-VIII Premio ‘Rosario Battaglia’ a Simone Merli

Ad aggiudicarsi il XII ‘Oscar del Basket Giovanile Ibleo-VIII Premio ‘Rosario Battaglia’ è stato Simone Merli. Attuale giocatore della formazione maggiore della ‘F.Ciavorella’ nel campionato di Promozione, Merli è cresciuto all’interno del vivaio giovanile biancoazzurro, contraddistintosi, da sempre, per la sua dedizione e passione per la disciplina. Il X Premio “Fernando Ciavorella” è stato, invece, assegnato a Don Concetto Di Pietro, figura storica della società cestistica sciclitana, nonché primo presidente statutario dell’Unione Sportiva “Fernando Ciavorella”. Determinante e significativa ai fini sociali fu l’azione pastorale e di aggregazione giovanile condotta da Don Di Pietro, all’interno del costituendo villaggio Aldisio, oggi Villaggio Jungi, dopo il trasferimento degli aggrottati di “Chiafura”. Ad Angelo Piccione va invece il VI Premio CSEN. Giovane atleta sciclitano, Piccione si è iscritto da giovanissimo alla società, partecipando con assiduità, impegno e interesse alle varie competizioni societarie, sia a livello di minibasket che in quelle giovanili. E’ stato consegnato, in contumacia dal coach della società prof. Santo Carestia, al ‘Gruppo Ultras Siracusa’ il Premio Speciale “Fernando Ciavorella”. Un riconoscimento particolare quello assegnato agli ultras del Siracusa Calcio da sempre contraddistintisi per sensibilità e compostezza con cui hanno seguito da sempre il Memoriale “Francesco Ficili”, dimostrando attaccamento ai valori dell’amicizia e allo sport in generale.