Scicli: voucher per ultra 75enni non autosufficienti

Caterina Riccotti: "La finalità dell’intervento è quella di favorire la permanenza o il ritorno in famiglia di persone anziane non autosufficienti"

312
-Pubblicità-

SCICLI – Approvato dall’assessorato della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro l’avviso pubblico contenente ‘criteri e modalità per l’attuazione di un intervento finalizzato alla permanenza o ritorno in famiglia di persone non autosufficienti, attraverso i Comuni di residenza.

Nella foto l’assessore Caterina Riccotti

“L’Assessorato della Famiglia spiega l’assessore Caterina Riccottinei limiti dello stanziamento disponibile del bilancio regionale, ha previsto la prosecuzione dell’intervento finalizzato all’erogazione, attraverso i comuni di residenza di un intervento di sostegno in forma di buono di servizio (voucher) per le famiglie che svolgono assistenza nei confronti di anziani non autosufficienti ultrasettantacinquenni. La finalità dell’intervento è quella di favorire la permanenza o il ritorno in famiglia di persone anziane non autosufficienti. I soggetti beneficiari –aggiunge Riccotti- sono anziani ultrasettantacinquenni non autosufficienti. Le misure sono finalizzate al concorso delle spese sostenute dalla famiglia per la retribuzione di un assistente familiare iscritto all’Albo degli assistenti familiari/badanti, tramite voucher, preposto alla cura dei soggetti sopraindicati ed eventuali misure atte a favorire la permanenza o il ritorno in famiglia degli stessi, quale alternativa al ricovero presso strutture residenziali. Il voucher è altresì destinato per l’acquisto di prestazioni domiciliari presso organismi ed enti no profit iscritti all’albo regionale delle istituzioni socio-assistenziali, di cui all’art. 26 della L.R. 22/86, nelle sezioni anziani e/o inabili per la tipologia di servizio assistenza domiciliare, tra gli enti accreditati così come previsto dalle linee guida per l’attuazione del Piano Socio Sanitario della Regione siciliana (D.P.R.S. 4 novembre 2002), liberamente scelti dalle famiglie. Le domande dovranno essere presentate al Protocollo Generale del Comune di Scicli, corredate dalla documentazione richiesta, entro e non oltre il 25 gennaio 2019″. I moduli di domanda potranno essere ritirati presso la sede dei Servizi Sociali, sita in Corso Mazzini n. 5 Le domande sono scaricabili sul sito Comunale.