Scicli, la “Casa delle Culture” disponibile ad accogliere i migranti sbarcati a Malta

Giovannella Scifo: “Ho dato la mia disponibilita' ad accogliere i 10 migranti, assegnati all'Italia e imbarcati per settimane intere sulla Sea Watch”

287
-Pubblicità-

SCICLI – I migranti della Sea Watch sbarcati a Malta ed assegnati all’Italia nell’ambito della distribuzione operata dalle autorità europee saranno ospitati dalla “Casa delle Culture” di Scicli. Saranno verosimilmente in dieci ma non si sa ancora quando e come arriveranno. “Sono stata contattata da Federica Brizi, referente della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, ed ho dato la mia disponibilita’ ad accogliere i 10 migranti, assegnati all’Italia e imbarcati per settimane intere sulla Sea Watch, nel centro di accoglienza ‘Casa delle Culture’ di Scicli finanziato nell’ambito del progetto Mediterranean Hope“. Lo dice Giovannella Scifo, della ‘Casa delle Culture’ di Scicli, centro di accoglienza che al momento ospita 33 migranti, in parte famiglie siriane, beneficiari dei visti umanitari, e donne nigeriane. La ‘Casa delle Culture’ è una struttura di accoglienza sorta a Scicli, nel dicembre del 2014, nell’ambito di Mediterranean Hope, programma rifugiati e migranti della Federazione delle chiese evangeliche in Italia ed e’ stata finanziata dall’otto per mille della Chiesa evangelica valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi) e da varie chiese e associazioni ecumeniche internazionali. “Non conosco però i tempi e le modalità di arrivo dei migranti – aggiunge Giovannella Scifo- ma di certo c’è la nostra disponibilità ad accoglierli“.

 

Fonte: Ansa