Scicli, sanità: la giunta Giannone a confronto col manager dell’Asp di Ragusa Aliquò

Tra gli argomenti discussi il potenziamento dei servizi presenti negli ambulatori del Busacca e l’insediamento del centro neororiabilitativo del ‘Bonino Pulejo’

293
Nella foto un momento dell'incontro tra la giunta Giannone e il manager dell'Asp di Ragusa Angelo Aliquò
-Pubblicità-

SCICLI – Il tema della sanità locale è stato, stamani, al centro di un incontro a palazzo ‘Palle’ tra la giunta Giannone e il neo manager dell’Asp di Ragusa, Angelo Aliquò. Un confronto istituzionale durante il quale, il sindaco Enzo Giannone, insieme al suo vice Caterina Riccotti e agli assessori Viviana Pitrolo e Giorgio Vindigni, ha chiesto, al nuovo direttore generale dell’azienda sanitaria, un resoconto circa alcune circostanze e problematiche legate alla sanità locale, in particolare riferite all’ospedale Busacca di Scicli. “Un quadro in chiaroscuro quello emerso durante il lungo e cordiale confronto commenta al termine dei lavori il sindaco Enzo Giannone. Anche perché l’implementazione di alcuni servizi sanitari, incardinata sei anni fa, durante il primo mandato Aliquò, ha segnato il passo durante gli ultimi anni. Durante la riunione –prosegue il Primo cittadino- ho chiesto un potenziamento dei servizi presenti negli ambulatori del Busacca di Scicli, a partire dalla reumatologia e dalla cardiologia, oltre all’immediato insediamento, senza ulteriori deroghe o rinvii, del centro I.R.C.C.S. Neurolesi “Bonino Pulejo” di Messina, così come da delibera dell’Asp di Ragusa n°1969 del 08/10/2015 e successiva delibera n°3002 del 21/12/2016. In un’ottica comprensoriale abbiamo anche discusso dell potenziamento del Pronto Soccorso dell’ospedale Maggiore di Modica, e la creazione di un reparto di Medicina di Urgenza, sempre a Modica. Il confronto col manager Aliquò –conclude Giannone- è stato molto utile, foriero di ulteriori approfondimenti nelle prossime settimane”.