“Gli 11 milioni di euro in arrivo dalle trivellazioni? Ecco come impiegarli”

Intervento di Forza Italia Giovani

641
-Pubblicità-

SCICLI – Undici milioni di euro che fanno decisamente bene alla ‘salute’ finanziaria dell’Ente locale. Le casse comunali si apprestano a ricevere, in tempi brevi, quanto dovuto dalle due compagnie petrolifere, Eni ed Edison, per l’attività di trivellazione nel mare di Scicli. In città la notizia è stata accolta positivamente. Numerosi i plausi rivolti nei confronti dell’amministrazione, in particolare al primo cittadino, Enzo Giannone e all’assessore ai Tributi Giorgio Vindigni, per il raggiungimento dell’accordo tra il Comune, Eni ed Edison. Undici milioni di euro che iniziano già a ‘ingolosire’ la città, propensa a impiegare tale cifra per far fronte ad alcune criticità presenti sul territorio. A tal proposito è intervenuto il movimento Forza Italia Giovani Scicli. “Non possiamo che essere felici –afferma la nota di FIG- ed esprimere soddisfazione all’Amministrazione per il risultato raggiunto”. L’auspicio del movimento forzista è che “tale somma venga impiegata con diligenza e buonsenso, sia per l’enormità della cifra che per le varie e gravi criticità che attanagliano la Città e le borgate”. Criticità che, stando a quanto affermato nel documento da FIG, si individuerebbero nella rete idrica e nelle imposte comunali, ritenute esose. “Segnaliamo –si legge nella nota- uno straordinario intervento manutentivo per la rete idrica comunale, la quale, a causa delle numerose perdite, produce un considerevole spreco idrico. Tale esigenza assume maggiore imperatività per via delle esose bollette idriche che pagano i nostri concittadini, pur trovandosi davanti un servizio non all’altezza. Una rete idrica ristrutturata e sicura non è fonte di perdite e comporta un minor impatto sulle tasche degli sciclitani”. La seconda soluzione d’impiego della cifra, suggerita nel corso del documento di Fi Giovani, andrebbe a ridurre “delle imposte comunali, in particolare per chi risulta più in difficoltà, in ottemperanza ai principi liberali e dell’economia sociale di mercato= meno tasse per tutti con relativo aumento delle risorse a disposizione delle famiglie e dei commercianti, nonchè sostegno a chi resta indietro”. Infine il giovane movimento forzista ritiene opportuno “anche la destinazione di una parte dei finanziamenti per il parco auto dei Vigili Urbani ed il potenziamento della refezione scolastica”. Forza Italia Giovani Scicli conclude il suo intervento auspicando “una serena presa in considerazione di queste proposte da parte della Giunta, alla quale rinnoviamo i nostri complimenti per l’obiettivo centrato”.