Droga a Scicli, operazione “Verdura e devozione”: condanne e assoluzioni

Dopo il processo di primo grado

1041

SCICLI – Il Tribunale di Ragusa ha assolto Antonello Ingallinesi, (difeso dagli avvocati Simone Venuti e Vincenzo Basile) e Giuseppe Melilli (difeso dall’avv. Alessandro Agnello). Condannato Mimmo Mormina (difeso dall’avvocato Rinaldo Occhipinti) a 2 anni e 4 mesi di reclusione. I tre, tutti di Scicli, erano stati arrestati il 12 gennaio 2018 nell’operazione ‘Verdura e devozione’ con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. L’indagine, corroborata da intercettazioni telefoniche e ambientali, aveva fatto emergere gravi indizi di colpevolezza nei confronti degli imputati e portato all’emissione di una ordinanza di custodia cautelare. Secondo l’accusa l’attività di spaccio veniva effettuata all’interno del bar dell’Ingallinesi.