Calcio: l’Atletico Scicli travolto in casa dal Real Siracusa

Per i 'gabbiani' sconfitta che non pregiudica momentaneamente il loro cammino verso la salvezza

612
-Pubblicità-

ATLETICO SCICLI  2

REAL SIRACUSA BELVEDERE 5

Altetico Scicli: Limone, Voi, Falsone (1’ st Carbone), Petriliggieri, Padua (12’ st Di Benedetto), Sinacciolo (18’ st N. Riela), Ruta (4’ st Adamo), Gazzè, Gennuso (7’ st Campailla), A. Riela, Trovato. A disp.: Micieli, Savà, Lucifora, Aprile. All.: Peppe Betto.

Real Siracusa Belvedere: Cerruto (26’ st Newmann), Iacono, Pasqualicchio, Greco (8’ st Montagno), Ulma (12’ st Midolo), Zagami, Miraglia (8’ st Messina), D’Agostino, Germano, Ruiz (28’ st Correnti), Garofalo. A disp.: Salamone, Pandolfo, Saraceno, Quarto. All.: Danilo Gallo.

Arbitro: De Caro di Agrigento.

Reti: 13’ e 29’ pt Germano, 17’ pt Greco, 35’ pt Miraglia, 25’ st Ruiz, 36’ st Di Benedetto, 42’ st Voi (rig.).

CALCIO –  Pesante sconfitta dell’Atletico Scicli al cospetto della vicecapolista Real Siracusa. La squadra di casa ha concesso troppi spazi sin dall’inizio agli attaccanti ospiti che sono stati inesorabili per tutto il primo tempo. Gli ospiti sono apparsi meglio organizzati nell’impostazione del gioco, dimostrando, tra l’altro una freschezza atletica non comune. Partono in avanti gli ospiti che già al 1’ colpiscono la traversa con Miraglia. Sbloccano la gara al 13’ con Germano pronto alla conclusione su assist dalla destra di Miraglia. Al 17’, arriva il raddoppio con Greco con un gran tiro dalla distanza. Al 28’, una timida reazione locale porta Riela, dopo uno scambio volante con Trovato, a costringere la difesa ospite al corner. Al 29’, terza rete ospite ancora con Germano, in ripartenza fa secco Limone. Al 35’, Miraglia realizza un eurogol con un diagonale che si insacca all’incrocio dei pali. Nella ripresa il tecnico Betto apporta qualche variazione ma non ottiene risultati importanti, un maggiore possesso palla, ma nulla di più. Al 25’, arriva la quinta rete firmata dal capitano Ruiz che batte con un preciso diagonale Limone, nonostante il tuffo. Sotto di cinque reti i ragazzi di Betto non perdono la testa, anzi, producono alcune azioni che portano alla realizzazione di due reti, al 36’ con Di Benedetto e al 42’, con il capitano Voi che trasforma un calcio di rigore, che rendono meno amara la sconfitta.