“Gli Amici di Giorgione” pensano già alla cavalcata 2020

Giovedì scorso c'è stato un primo incontro tra l'associazione e i bardatori

257

SCICLI – L’associazione “Gli Amici di Giorgione”, che ha organizzato l’edizione 2019 della storica “Calvalcata di San Giuseppe”, appuntamento folcloristico in cui sono protagonisti i cavalli riccamente bardati con manti realizzati tessendo una miriade di fiori di violaciocca su trama di juta, è già al lavoro per preparare l’edizione del 2020. Si parla di un maggior numero di bardature partecipanti alla sfilata per le vie del centro urbano, accompagnati dai cavalieri nei tradizionali costumi da contadini. C’è stato un incontro con il gruppo dei bardatori. Erano presenti i rappresentanti dei gruppi La Torre, Alfieri, Casalunghe, Gurgazzi, Balatelle, San Giovannulo e San Giuseppe.

Nella foto Uccio Brancati

Il portavoce dell’associazione ‘Gli Amici di Giorgione’ Uccio Brancati ha ringraziato i bardatori per il lavoro svolto quest’anno. Sono stati invitati a continuare a collaborare per migliorare la manifestazione. Tutti insieme, alla presenza del parroco della chiesa di San Giuseppe Ignazio La China, hanno iniziato a parlare della prossima edizione. “Per noi l’edizione del 2020 -ha detto Brancati- rappresenta una tappa importante nell’organizzazione di questo evento che apre le tre feste di primavera a Scicli. Abbiamo invitato i bardatori a collaborare con noi, nominando un rappresentante. Tra le novità del prossimo anno riportare in sfilata i pony bardati e valorizzare ancora di più le bardature. Sarà confermata la sfilata dei bambini e il laboratorio del “Balucu”. Il prossimo incontro -ha concluso Brancati- si terrà il 3 giugno per iniziare a preparare concretamente la cavalcata del 2020”.