“Più sicurezza a Cava d’Aliga”

Presentate da Forza Italia Giovani Scicli una serie di proposte

546
-Pubblicità-

SCICLI – “Più sicurezza e attenzione per Cava d’Aliga”. E’ quanto chiede Forza Italia Giovani all’Amministrazione comunale. Il gruppo giovani di Forza Italia, in una nota, denuncia un presunto disinteresse degli amministratori nei confronti della borgata ‘cavadalgese’. In primo piano la sicurezza stradale, per la quale chiede una maggiore cura e manutenzione delle arterie, in particolare per viale della Pace. “Riteniamo necessario –afferma FIGS nella nota- regolamentare questa importante e trafficata arteria installando una rotatoria nell’attuale pericoloso incrocio, dinnanzi al primo distributore di carburante, che interseca viale della Pace con la strada che porta in contrada “Pagliarelli”. Altra proposta ‘sicurezza’ presente nell’elenco stilato da Forza Italia Giovani, riguarda l’installazione di dossi artificiali. “I dossi –spiega FIGS- debbono essere della giusta altezza ed installati ai due ingressi di Cava d’Aliga, sia da Sampieri che da “Arizza”. Rimanendo in prossimità dell’area abitata, FIGS reputa necessaria la realizzazione della classica segnaletica verticale lampeggiante, accompagnata dall’indicazione della velocità raggiunta. “Consigliamo pure di installare su diversi punti del viale della Pace dei dissuasori sonori, ovvero una pavimentazione stradale in rilievo”. FI chiede anche la realizzazione di un sistema di videosorveglianza.
Sulla scia di quanto già fatto da molti comuni del Nord Italia -evidenzia Forza Italia Giovani- si predisponga un bando che preveda un rimborso fino al 50% delle spese sostenute per l’installazione di nuove telecamere davanti ad abitazioni private, negozi e aziende”. Per realizzare tale proposta il movimento forzista suggerisce all’amministrazione comunale di “stanziare un fondo di almeno 10mila euro per implementare, nell’ambito di un sistema pubblico-privato, la rete di videosorveglianza per coprire in modo più capillare il territorio e agevolare, allo stesso tempo, il lavoro delle forze dell’ordine”. Altra proposta riguarda l’installazione di videocamere presso il lungomare Dalla Chiesa, Piazza Mediterraneo negli ingressi della borgata, con annesso potenziamento della presenza dei Vigili Urbani.In quest’ultimo caso, sarebbe opportuno insediare – conclude FIG- un presidio fisso di Vigili Urbani per almeno tre giorni alla settimana durante il periodo estivo presso il Centro d’Incontro della borgata”.

Nella foto l’assessore Lino Carpino

Come amministrazione comunale non trascuriamo nessuna borgata -spiega l’assessore alle Manutenzioni Lino Carpino- stiamo lavorando per ridurre al minimo qualsiasi tipo di disagio per gli utenti della strada e migliore la qualità dei servizi. Vogliamo che sul piano delle sicurezza stradale il cittadino possa avere garantito il meglio”.