Altre soddisfazioni “internazionali” per la “Judo Club Koizumi Scicli”

Gli atleti del maestro Maurizio Pelligra figurano alla “European Judo Cadet Cup Bielsk-Biala 2019”

127
Nella foto Francesco Fidone in una delle sue tecniche
-Pubblicità-

SCICLI – La Judo Club Koizumi Scicli con i propri judoka sta regalando risultati in serie. Di recente, nella competizione “European Judo Cadet Cup Bielsk-Biala 2019”, in Polonia, svoltasi lo scorso 18 e 19 maggio, gli atleti della società sciclitana hanno ottenuto prestigiosi risultati. Quattro continenti, trentanove Paesi, 350 ragazzi e 222 ragazze, per un complessivo di 572 atleti hanno caratterizzato la kermesse internazionale. La Judo Club Koizumi Scicli era presente con Vincenzo Pelligra, cadetto cat. 73 kg, Raffaele Verdirame, cadetto cat. 81 kg e Francesco Fidone. cadetto cat. 81 kg accompagnati dall’infaticabile maestro Maurizio Pelligra. Manifestazione di altissimo livello, con atleti di grande spessore considerata la presenza in gara anche del Giappone. Ad affrontare il primo incontro è stato Vincenzo Pelligra che è riuscito a smorzare subito l’emozione vincendo per “ippon” ma al secondo incontro pur essendo in vantaggio di due “shido” per un errore al golden score subisce un “wazari”, perdendo il combattimento. Raffaele Verdirame nella categoria 81 Kg ha perso al primo incontro. Ad entusiasmare la giornata pur trovandosi ancora alle prime esperienze, è stato il promettente Francesco Fidone, cat. 81 kg, che sin da subito ha dimostrato di voler dare il massimo vincendo il primo incontro con un bellissimo “ippon di kata guruma”, al secondo incontro si è trovato davanti un magiaro di gran lunga superiore fisicamente contro il quale ha perso disputando, comunque, un bell’incontro. Nel terzo incontro Francesco Fidone si è trovato ad affrontare con grande soddisfazione un atleta nipponico al quale è riuscito, più di una volta ad affondare degli attacchi che, purtroppo, non gli hanno permesso di vincere l’incontro, chiudendo la sua avventura con un nono posto che in una competizione di questo livello è valso tanto e fa ben sperare in piazzamenti più prestigiosi, per i prossimi appuntamenti. Comprensibile, la grande soddisfazione espressa dal maestro Maurizio Pelligra, per l’ottimo risultato di Francesco Fidone, e, soprattutto, per la grande esperienza di crescita che hanno avuto modo di fare i ragazzi trovandosi davanti atleti di livello internazionale.