Scicli: è ‘caccia’ a chi sporca l’ambiente

Controlli serrati della Polizia locale, presto una nuova videosorveglianza

278
-Pubblicità-

SCICLI – La Polizia locale ha elevato un verbale molto salato all’indirizzo del titolare di una pizzeria di Marina di Ragusa che aveva conferito nottetempo rifiuti indifferenziati in un luogo di Donnalucata che poche ore prima era stato pulito e bonificato. In queste ore è in corso una stretta da parte degli agenti che, guidati dal comandante Marina Sgarlata, in collaborazione con l’ufficio ecologia del Comune e la ditta appaltatrice del servizio, stanno provvedendo a individuare i responsabili di discariche abusive, anche grazie a un nuovo sistema di videosorveglianza la cui sala operativa sarà attivata nelle prossime ore.

Nella foto l’assessore Lino Carpino

Collaborano a questa opera di repressione e prevenzione -spiega l’assessore all’Ecologia Lino Carpino- altre forze dell’ordine, fra cui i carabinieri. Le borgate di Scicli, e alcune zone delle campagne, rappresentano siti tampone dove residenti in comuni limitrofi conferiscono i rifiuti in ragione del fatto che in tali siti sciclitani si fa la differenziata stradale con cassonetti. In estate, col subentro della ditta che si aggiudicherà l’appalto dei sette anni -aggiunge Carpino-, si passerà alla differenziata spinta porta a porta anche nelle borgate, il che dissuaderà ulteriormente a portare i rifiuti fuori territorio”.

Nella foto il sindaco di Scicli Enzo Giannone

Il sindaco di Scicli Enzo Giannone invita a comportamenti responsabili da parte dei cittadiniaffinché con le loro azioni non determinino lo spreco risorse pubbliche in attività repressive, costose per l’ente e per chi viene multato”.