Scicli: modalità e termini per aderire alla rottamazione del Comune

E’ possibilie presentare l’istanza di adesione alla definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento entro il prossimo 31 luglio

182
-Pubblicità-

SCICLI – Dopo l’approvazione in aula consiliare, con delibera (n° 36 del 12 giugno u.s), del regolamento della definizione agevolata per le ingiunzioni fiscali, il Comune di Scicli procede a stabilire le linee guida per potervi aderire. Sarà, infatti, possibile presentare l’istanza di adesione alla definizione agevolata entro il prossimo 31 luglio. E’ necessario compilare, sottoscrivere e trasmettere il modulo di adesione, unitamente alla copia fotostatica del documento d’identità valido del soggetto richiedente, utilizzando la seguente modulistica: il modello istanza definizione agevolata del Comune di Scicli (per le ingiunzioni notificate dal Comune di Scicli) e il modello istanza definizione agevolata Soget (per ingiunzioni notificate dalla Soget). E’ possibile scaricare entrambi i moduli al seguente link: (http://www.comune.scicli.rg.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/12479).

Nella foto l’assessore Giorgio Vindigni

Abbiamo inteso venire incontro -commenta l’assessore alle Entrate e Finanze Giorgio Vindignia tutti quegli utenti che per svariate ragioni non hanno adempiuto al pagamento di tasse e tributi dell’ente, offrendo così la possibilità di poter rateizzare quanto dovuto e non riscosso dal Comune solo in presenza di ingiunzioni fiscali. Ricordo –prosegue Vindigni- che l’adesione agevolata agisce anche in presenza di ingiunzione fiscale impugnata davanti agli organi di giustizia tributaria e civile e l’istanza è ammissibile anche nel caso di iscrizione di fermo amministrativo da parte del concessione e anche nel caso di procedura in corso e/o assegnazione da parte del giudice già intervenute per pignoramenti mobiliari e immobiliari da parte del concessionario la riscossione coattiva”.

Nella foto il sindaco di Scicli Enzo Giannone

Anche il primo cittadino di Scicli, Enzo Giannone, ha voluto soffermarsi sull’importanza dell’approvazione del regolamento della definizione agevolata per le ingiunzioni fiscali. “Con quest’atto deliberativo, voluto dall’amministrazione comunale, -spiega Giannone- si intende evidenziare come il rapporto tra l’amministrazione e l’amministrato è sempre più stretto e vicino alle esigenze di quanti a motivo delle difficoltà di natura economica non hanno potuto adempiere al pagamento di quanto dovuto e lo potranno fare entro il 30 settembre 2021”.