Rifiuti, Scicli Bene Comune: “Siamo di fronte a un’emergenza”

Chieste all’amministrazione rapide soluzioni per fronteggiare il problema

430
-Pubblicità-

SCICLI – Non trova ancora soluzione la questione rifiuti a Scicli. Ad amplificare la polemica sulla qualità del servizio reso, un intervento di Scicli Bene Comune. “Parlare di emergenza rifiuti legata alla stagione estiva –afferma SBC- è eludere i problemi legati alla raccolta differenziata e allo smaltimento dei rifiuti”. I consiglieri di opposizione Resi Iurato e Bruno Mirabella di Scicli Bene Comune puntano l’indice contro l’amministrazione comunale. “Preso atto che una parte dei cittadini, privi di senso civico, non ha rispettato le norme che disciplinano la raccolta differenziata, aggravando sicuramente il problema, l’amministrazione –spiegano Iurato e Mirabella- ha dimostrato una colpevole incapacità nel gestire tutte le problematiche legate ai rifiuti”. La situazione descritta nel corso dell’intervento da Scicli Bene Comune non è delle migliori in quanto “fatto salvo il centro storico, -riporta la nota- tutto il territorio comunale che comprende borgate e contrade, è in condizioni pietose, con cassonetti stracolmi e circondati da cumuli di rifiuti”. Il movimento politico SBC sostiene che l’amministrazione “non è riuscita a porre in essere nessuna strategia che, attraverso le opportunità previste dalla normativa, intervenendo sui costi di gestione riuscisse a ridurli. Altro grosso limite –prosegue SBC- è stato quello di non coinvolgere attivamente la comunità locale, dando vita così ad una corretta separazione dei rifiuti”. Evidenziati problemi e carenze nella gestione dei rifiuti, i consiglieri Iurato e Mirabella proseguono chiedendo all’amministrazione comunale “se e quali politiche intende porre in essere per affrontare e dar soluzione ai problemi legati alla gestione dei rifiuti. Chiediamo inoltre –aggiungono Iurato e Mirabella- di sapere cosa impedisce l’affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti alla ditta che ha vinto la gara di appalto settennale, considerato che, a tutt’oggi, detto servizio viene espletato da una ditta che è stata esclusa dalla citata gara in quanto non in possesso dei requisiti necessari per poter partecipare”. Scicli Bene Comune al termine del suo intervento coglie l’occasione per augurare buon lavoro al neo assessore all’Ecologia Ignazio Fiorilla. “Ci auguriamo- conclude SBC- che i problemi sopra evidenziati possano almeno in parte trovare una soluzione. Buon lavoro quindi al nuovo assessore che troverà in noi un’opposizione sempre costruttiva”.