Pallamano: prende forma la nuova Agriblu Scicli

Altro acquisto messo a segno dalla società sciclitana, preso Alessandro Aragona nazionale Under 21

Nella foto Alessandro Aragona
-Pubblicità-

PALLAMANO – Il messaggio è chiaro, l’Agriblu Scicli vuole a tutti i costi conquistare la serie A2. A testimoniare tale volontà l’ottima campagna acquisti condotta dalla dirigenza sciclitana con l’obiettivo di migliorare con nuovi innesti una rosa già competitiva. E’ Alessandro Aragona, nazionale under 21 l’ultimo acquisto ufficializzato dell’Agriblu Scicli. Aragona è da molti considerato uno dei miglior talenti del panorama della pallamano italiana, protagonista lo scorso anno in Serie A2 con ben 210 reti realizzate che gli sono valsi il titolo di capocannoniere del torneo. Un nuovo capitolo della mia vita –sono state queste le prime parole del neo acquisto Aragona. Dopo 8 anni con la stessa maglia è stata dura prendere una decisione del genere, ma la società –prosegue Aragona- mi ha aiutato cercando in tutti i modi, venendo incontro alle mie richieste. Non nascondo che giocare in Serie B, rappresenta per me un passo indietro, ma non per questo affronterò il campionato con meno voglia, anzi metterò tutto me stesso per cercare di portare la squadra in A2. Il campionato si prospetta avvincente, ci sono molte squadre che cercheranno di dire la loro, ma noi –conclude Aragona- ce la metteremo tutta per non deludere le aspettative dello staff dirigenziale”. Soddisfatto dall’esito positivo della lunga trattativa che ha portato Aragona in casa Agriblu Scicli anche il presidente Enrico Parisi Assenza: L’arrivo di Alessandro segna un nuovo percorso per la nostra società sportiva e per questo sono veramente soddisfatto della conclusione della trattativa. Volevo ringraziare –prosegue Parisi Assenza- ancora una volta il Prof. Ninni Aragona, per la fattiva collaborazione che ha contribuito all’arrivo del giocatore. C’è anche da sottolineare il prezioso sostegno del nostro Main Sponsor Agriblu che ci ha accompagnato nella costruzione della squadra. Do quindi il benvenuto ad Alessandro–chiude il presidente Parisi Assenza-, nella certezza che saprà far apprezzare le sue qualità da giocatore, ma soprattutto da uomo”.