Acceso dibattito in Consiglio, Fi: “Giunta comunale inefficiente”. Maggioranza: “Soliti attacchi ma zero discussioni”

Oggi giorno di commenti e comunicati stampa

-Pubblicità-

SCICLI – Seduta consiliare dal clima incandescente. Un solo punto all’ordine del giorno, la “Verifica dell’assetto politico amministrativo dei gruppi consiliari e della giunta comunale”, è bastata a far innalzare i toni in aula. In più occasioni i consiglieri di minoranza hanno puntato il dito contro l’amministrazione d’inefficienza su alcune questioni. Molto spazio ha ‘preso’ il gruppo consiliare di Forza Italia rappresentato sugli scranni da Mario Marino e Enzo Giannone.

Nella foto Mario Marino

I due consiglieri forzisti chiedono “chiarezza al Consiglio Comunale e alla Giunta, la città ha bisogno –si legge nella nota- di capire da chi sia governata, quali consiglieri e forze politiche sostengono questa giunta e chi si assumerà le responsabilità politiche del destino della città per i prossimi anni”.

Nella foto Enzo Giannone

Secondo Marino e Giannone “sin dall’inizio dell’esperienza politica di questa amministrazione e Consiglio, l’opposizione è stata completamente estromessa da ogni scelta politica e controllo da parte della maggioranza”. Principale fonte del disappunto del gruppo consiliare forzista sarebbe la mancata presa in considerazione di interrogazioni e ordini del giorno presentate, “totalmente –sottolinea la nota- disattesi dall’amministrazione”. In merito i consiglieri Marino e Giannone attendono delle risposte immediate da parte dell’amministrazione “in quanto ora il Consiglio –aggiunge la nota del gruppo forzista- è chiamato ad approvare importanti provvedimenti basilari per il futuro dell’Ente considerando che questa Amministrazione non ha i numeri per votarseli”. A tal proposito i due consiglieri forzisti chiedono sapere “come l’amministrazione intende operare, facendo presente che –concludono Marino e Giannone- la nostra forza politica mai e poi mai farà da stampella ad una amministrazione ottusa e autoreferenziale che in questi due anni non ha fatto altro che bistrattare, anche al limite delle offese personale, i consiglieri di opposizione pensano solo ad autoincensarsi con proclami fasulli e non veritieri”.

 

A contrapporsi alla presunta inefficienza della macchina amministrativa, denunciata dal gruppo consiliare di Forza Italia, i rappresentati delle forze di maggioranza di Start Scicli, Cittadini per Scicli, Enzo Giannone Sindaco e Città Aperta. La maggioranza rileva che “alcuni consiglieri di opposizione, durante il dibattito, hanno semplicemente elencato mozioni e interrogazioni presentate nel corso di questi due anni, ma traccia di una azione politica poco o nulla, attaccando l’amministrazione sulle inefficienze, sui ritardi nell’applicazione dei provvedimenti approvati in consiglio”. Nel corso dei lavori d’aula è stata ribadita dai consiglieri dalla maggioranza “la necessità di un richiamo alla responsabilità di tutti i consiglieri, che non si basa sull’appoggio incondizionato, ma sulla discussione e sul confronto nelle sedi opportune, al fine di ottenere la più ampia condivisione degli atti che l’amministrazione presenterà da oggi fino al termine del mandato. Ovviamente –prosegue la nota- il percorso degli atti non sarà semplice come all’inizio, perché è noto che la maggioranza schiacciante che si è determinata con il risultato elettorale non esiste più”. La maggioranza puntualizza, che in questi due anni di amministrazione si sono sempre mossi con “il solo obiettivo di restituire a questa città non solo la normale vita politica e amministrativa ma anche quel sano dibattito tra le forze politiche in campo, che non è altro –conclude la nota delle forze di maggioranza- che la naturale conseguenza della ritrovata democrazia”.