Conferimento cittadinanza onoraria di Scicli al Sindaco di Riace, si accende la polemica in città

Forza Italia Giovani è contraria, intervento del vice presidente del Consiglio comunale di Scicli Lorenzo Bonincontro e del consigliere Guglielmo Scimonello

781
-Pubblicità-

SCICLI – In questi giorni dentro e fuori ‘Palazzo Palle’ non si fra altro che parlare della mozione approvata dal Consiglio comunale per il conferimento della ‘Cittadinanza Onoraria’ di Scicli al Sindaco di Riace, Mimmo Lucano. Il Coordinamento cittadino di Forza Italia Giovani, pur ritenendo legittima e rispettabile la volontà di una parte politica di proporre ciò che ritiene in linea con i propri valori, esprime la propria ferma contrarietà verso la mozione. “La nostra contrarietà è dovuta alle recenti notizie di carattere giudiziario, riprese e diffuse dai TG nazionali, relative al suddetto Sindaco. Notizie particolarmente preoccupanti che un Consiglio Comunale non può non rilevare. Nelle ultime 24 ore, molti cittadini, in particolare sui social, hanno manifestato la propria netta contrarietà verso la decisione consiliare. La nostra stessa pagina è stata tempestata di messaggi privati per richiedere un intervento di Forza Italia contro tale mozione. Noi siamo persone liberali e garantiste, quindi riteniamo valido, sia a Destra che a Sinistra, il principio della presunzione d’innocenza. Ciò detto, ribadiamo -conclude Forza Italia Giovani- la nostra fortissima preoccupazione per le recenti e conosciute notizie giudiziarie, ampiamente riprese dai media nazionali, e riteniamo opportuno, per Scicli e gli sciclitani, un ripensamento da parte del Consiglio, oltre che della Giunta, su questa mozione”.
Il vice presidente del Consiglio comunale, Lorenzo Bonincontro interviene sulla questione sollevata da Fi Giovani.

Nella foto il consigliere Lorenzo Bonincontro

Tale conferimento -spiega Bonincontro- non ha nulla a che spartire con la città di Scicli e con gli Sciclitani, in quanto la cittadinanza onoraria è una onorificenza concessa da un Comune a un individuo ritenuto legato alla città per il suo impegno o per le sue opere. Perché mai dovrebbe essergli conferita la cittadinanza onoraria? 
Ritengo utile precisare che al momento della votazione -aggiunge Bonincontro- eravamo presenti solo 9 consiglieri su 16 e la mozione è stata approvata con il voto favorevole di soli 5 consiglieri (oltre a 3 astensioni ed il mio solo voto contrario). Ritengo altresì utile far presente per maggiore informazione che in ogni caso trattasi pur sempre di Mozione di Indirizzo ed in quanto tale non ha parere vincolante, per cui l’esecuzione della stessa non è scontata, e pertanto -conclude Bonincontro- è molto probabile che non ci sarà alcun conferimento di cittadinanza onoraria al sindaco di Riace”.
 Il Presidente della Prima Commissione ‘Affari Generali e Istituzionali’ di Scicli, Guglielmo Scimonello, interviene con una nota stampa sul tema del conferimento della Cittadinanza Onoraria.

Nella foto il consigliere Guglielmo Scimonello

Proprio per eliminare difformità ed operare con trasparenza, sono del parere che -afferma Scimonello-, la questione debba essere autonomamente normata dall’Ente in sede di Statuto e/o con specifico regolamento. Il Comune di Scicli, in tempi brevi si attrezzi di un regolamento per l’attribuzione della cittadinanza onoraria e benemerita a persone italiane e straniere, non residenti nel Comune”.