Scicli alle ‘Fiere Mondiali del Turismo’

Riunione mercoledì mattina a palazzo Ducezio tra i rappresentanti degli 11 comuni del Val di Noto coinvolti nel progetto

Nella foto un momento dell'incontro
-Pubblicità-

SCICLI – Si è tenuto a Noto, mercoledì mattina, presso palazzo Ducezio, l’incontro tra gli 11 comuni aderenti al protocollo d’intesa per la promozione turistica della Sicilia orientale nelle fiere del turismo più importanti d’Europa e del Mondo. A rappresentare Scicli, nel corso della riunione, il vice sindaco Caterina Riccotti.
È stata l’occasione –commenta al termine dell’incontro il vice sindaco Riccotti- per fare il punto dopo il primo appuntamento del 2019, quello alla VakantieBeurs di Utrecht (Paesi Bassi). Allo stand ‘Sicilia Sud Est – Val di Noto’ –prosegue Riccotti- sono infatti arrivati circa 3mila visitatori su un totale di circa 120mila presenze registrate nella fiera dal 9 al 13 gennaio. Durante l’incontro –aggiunge Riccotti- è stata ribadita la volontà di una governance condivisa tra gli 11 comuni coinvolti nel progetto, vale a dire le città di Noto, Scicli, Militello Val di Catania, Modica, Palazzolo Acreide, Piazza Armerina, Portopalo, Ragusa, Siracusa e Sortino”.  Numerosi i punti discussi durante i lavori a palazzo Ducezio tra cui la volontà di portare a compimento, rivela Caterina Riccotti, “l’idea di una brochure unica che racconti il territorio attraverso immagini e testi e, soprattutto, quella di realizzare un calendario unico degli eventi organizzati nelle singole città, così da evitare sovrapposizioni e offrire ai turisti un programma già ben definito con molti mesi di anticipo”.

Nella foto l’assessore Caterina Riccotti e l’intellettuale netino Alberto Frasca

Ad incontro terminato il vicesindaco Caterina Riccotti ha incontrato l’intellettuale netino Alberto Frasca, “uno dei fautori, nel 1997, -commenta il vicesindaco Riccotti- del movimento d’opinione che portò Scicli all’inclusione nella candidatura alla World Heritage List nel novero del Val di Noto”.