Atletico Scicli, due squilli per la salvezza

Peppe Betto a SVN: "E' stata una vittoria che vale tanto. I ragazzi sono stati bravi a interpretare bene una gara molto difficile contro avversari forti nella corsa"

-Pubblicità-

ATLETICO SCICLI            2

DON BOSCO 2000            0         

Atletico Scicli: Limone, Voi, Carbone, Petriliggieri, Arrabito, Sinacciolo, Trovato (18’ st Donzella), Padua (32’ st Di Benedetto), Gennuso (20’ st A. Adamo), Riela (41’ st Bongiardina), Ruta (27’ st M. Adamo). A disp.: Susino, Carnemolla, Gazzè, Campailla. All.: Peppe Betto.

Don Bosco 2000: Piazza, Franchino, Nwodo, Russo, Abbate (8’ st Siaw), Kebbeh, Tespi, Ka (1’ st La Morella), Ba Alpha (31’ st Diaby), Alonge, Kone. A disp: Marino, Pinzone, Drago. All.: Giuseppe La Mastra.

Reti:23’ pt Trovato, 25’ pt Riela

Arbitro: Vincenzo Falco di Siracusa

CALCIO – Trovato e Riela regalano all’Atletico Scicli tre punti fondamentali in chiave salvezza. Contro una diretta concorrente per non retrocedere l’undici di Peppe Betto è riuscito ad imporsi subito con due reti nel primo tempo. I ‘gabbiani’, in caduta libera da quattro giornate, hanno dimostrato di meritare la permanenza in Promozione. La prima rete arriva al 23’ quando Riela parte in contropiede e serve Trovato che supera il portiere. Al 25’ il 2 a 0 con Riela che approfitta di un errore difensivo per spedire in rete. La Don Bosco 2000 non si abbatte e continua a correre in ogni parte del campo. L’Atletico Scicli potrebbe portare a tre le marcature per un calcio di rigore concesso dall’arbitro al 41’ per atterramento di Ruta. Dal discetto batte Gennuso e manda la palla sul palo. Nel secondo tempo gli azzurro-cremisi sono riusciti a controllare le sfuriate degli ospiti fino alla fine. Per SVN il tecnico Peppe Betto ha commentato: “E’ stata una vittoria cercata sin dall’inizio e molto meritata contro una squadra mai domita, presente in ogni parte del campo nonostante il doppio svantaggio. Un altro piccolo passo è stato compiuto versa la salvezza diretta”.

Si ringrazia per la collaborazione Angelo Occhipinti