La coalizione del Sindaco stizzita dal mancato invito dell’amministrazione comunale

Gli amministratori della città assenti ieri sera a palazzo Busacca per l’incontro sul nuovo parco archeologico di Scicli

-Pubblicità-

SCICLI – Cogliamo l’occasione di un incontro organizzato a Palazzo Busacca e tenutosi ieri pomeriggio “in gran segreto” a beneficio dei pochi che sono stati chiamati a partecipare (molti dei quali imbarazzati per le evidenti ed inspiegabili assenze) su una ipotetica fruizione pubblica dell’insediamento di Chiafura, per fare una riflessione sul valore assoluto del patrimonio culturale. Si definisce patrimonio culturale l’insieme di cose, dette più precisamente beni, che per particolare rilievo storico – culturale ed estetico sono di interesse pubblico e costituiscono la ricchezza di un luogo e della relativa popolazione. La scorsa settimana l’amministrazione comunale ha avuto due importanti incontri con la parte politica della Regione (l’assessore Tusa) e i tecnici regionali (dirigenti e funzionari dell’assessorato territorio ed ambiente) per definire lo stato dell’arte del sito in questione, oggetto in passato (circa 10 anni) di lavori un parziale consolidamento della parte rocciosa ad esclusione delle grotte, e per il possibile stanziamento di finanziamenti che potrebbero permettere la fruizione pubblica del bene. Appare superfluo ricordare che i nostri amministratori agiscono in nome e per contro dei cittadini, con l’intento di promuovere e fare crescere la nostra città e non per meri interessi elettorali. Constatiamo positivamente che l’onorevole Ragusa stia lavorando per il proprio territorio, onorando il mandato politico che ha ricevuto dai suoi elettori; gli ricordiamo inoltre che per dare definizione e completezza ad un’opera occorre che tutte le figure istituzionali e tecniche interessate all’ambito territoriale di riferimento, cooperino ognuno per le proprie competenze specifiche; se manca un solo tassello del puzzle l’opera non potrà essere definita completata. Il mancato coinvolgimento dell’amministrazione comunale all’incontro di ieri pomeriggio (grandissima gaffe) dimostra ancora una volta che si agisce solo per meriti personali, anche se la storia ha insegnato all’Onorevole Ragusa che quando si cammina in solitaria non si raggiungono gli obiettivi prefissati. Vogliamo ricordare il porto di Donnalucata? Si è ottenuto un finanziamento basato su una ipotetica fruizione del bacino portuale ai fini della protezione civile senza che questa finalità avesse corrispondenza con gli strumenti tecnici previsionali e che a distanza di quasi un ventennio non ha ancora visto l’inizio; vogliamo ancora parlare del tanto discusso ascensore che dovrebbe condurre al convento della Croce? Nuovamente si sono spese energie e competenze per la redazione di un progetto la cui fattibilità è ancora dubbia, così come confermato dai tecnici regionali, non per mancanze dell’ente, che si colpevolizza di inerzia quando invece ha risposto in termini di lavoro speso e fondi comunali impegnati per rendere il sito idoneo alla realizzazione dell’opera, ma proprio per la scelta del sito non idoneo per quel tipo di opera. La Città ed i suoi cittadini è stata mai chiamata in causa per condividere il progetto, che ricordiamo è di ben 5 milioni di euro? Non sarebbe stato forse meglio indirizzare tale ingente somma nella tanto cara Chiafura argomento d’attualità nei circoli intellettuali della città? Forse i cittadini avrebbero avuto il diritto di essere resi partecipi di tale opportunità. In merito a quanto una nota stampa ha riportato circa le dichiarazione fatte dall’assessore Tusa, restiamo basiti e dubbiosi circa la veridicità di quanto riportato, anche sulla base di registrazioni video dell’intervento dello stesso Tusa. L’assessore è uomo di fine cultura ed amante del territorio sciclitano, così come constato durante l’incontro della scorsa settimana con il nostro vice Sindaco Caterina Riccotti, che nell’occasione ha avuto modo di consegnare una documentazione circa lo stato dell’arte del patrimonio culturale sciclitano. Per riportare la discussione sul clima della collaborazione informiamo la cittadinanza e l’Onorevole che giorno 27 si terrà un sopralluogo con la partecipazione di tecnici specialisti che hanno collaborato con le passate amministrazioni al fine di constatare la sicura fruizione del sito. Cogliamo l’occasione per comunicare che l’assessore Pitrolo la scorsa settimana, durante l’ultima trasferta a Palermo, recandosi all’assessorato all’Energia ha recuperato il finanziamento per la realizzazione della piscina Comunale e l’ufficio tecnico sta già predisponendo un avviso pubblico per l’affidamento della progettazione esecutiva. L’amministrazione lavora esclusivamente per la comunità sciclitana e si impegna a dare seguito al lavoro di chi si è speso per nome e per conto di Scicli, senza dare peso al colore politico. Restiamo fiduciosi.

StartScicli
Enzo Giannone Sindaco
Città Aperta
Cittadini per Scicli
Città Italia