Rimangono chiusi l’asilo comunale e la cucina centralizzata di via Nenni

Intervento del consigliere del Pd di Scicli Claudio Caruso

-Pubblicità-

SCICLI – Sono numerose le famiglie che chiedono, da tempo e a gran voce, la riapertura dell’asilo nido e della cucina centralizzata di via Pietro Nenni a Jungi. La struttura che ospita due servizi dalla grande importanza a livello sociale rimane ancora oggi chiusa. A dare una scossa alla situazione di stallo il consigliere del Pd di Scicli Claudio Caruso. “La riapertura –spiega Caruso- era nel programma dei primi interventi della giunta comunale”. Le successive righe dell’interrogazione consiliare del Pd fanno riferimento ad una conferenza stampa tenutasi nel marzo 2017 nella quale “l’amministrazione aveva dichiarato –si legge nel documento- che stava per riaprire l’asilo di via Pietro Nenni e la sua cucina. A due anni da quella dichiarazione, registriamo che sia l’asilo nido, che l’annessa cucina centralizzata, rimangono chiusi e inutilizzati”.

Nella foto il consigliere comunale Claudio Caruso

Il consigliere Claudio Caruso si sofferma sugli interventi a cui è stata sottoposta la struttura “oggetto di lavori di riqualificazione finanziati per € 236.374 con l’Asse VI PO FESR 2007 2013 Sicilia”. Interventi che rischiano, secondo Caruso, di vanificarsi nel nulla per il mancato utilizzo della struttura. Il consigliere del Pd aggiunge: “come si apprende dal D.D.G. Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità n. 3577 del 29.11.2018, il Comune di Scicli avrebbe assicurato, con nota n. 186 del 15.3.2018, che per l’anno educativo 2018/2019 la struttura sarebbe stata fruita per l’uso cui è destinata”. Il rappresentante del Pd ribadisce che “l’assenza di un asilo nido comunale nel territorio di Scicli comporta un grave disagio, soprattutto per le famiglie meno abbienti e sarebbe opportuno predisporre un servizio di mensa scolastica che consenta agli alunni della scuola dell’infanzia e agli studenti impegnati con i rientri pomeridiani di consumare un pasto idoneo”. Caruso, chiede all’amministrazione di conoscere “quali adempimenti abbia posto in essere per consentire una celere riapertura della struttura, quale progetto di utilizzo abbia predisposto per la cucina centralizzata e se il Comune di Scicli abbia dato riscontro al D.D.G. (Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità – Dipartimento delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti – Servizio 7° – Politiche) che fa obbligo all’Ente locale di notiziare circa il costante utilizzo della struttura”. Al fine di accertare lo stato dei lavori e le problematiche connesse alla mancata riapertura, il consigliere Caruso fa richiesta di poter accedere, insieme ad una delegazione della segreteria del Pd di Scicli, all’interno dell’asilo comunale e alla cucina centralizzata.