Scicli: “I Carusi” pronti a ‘prendersi’ villa Penna

Spettacolo teatrale in programma lunedì 26 agosto alle ore 21

290
-Pubblicità-

SCICLI – Sarà ancora un teatro a cielo aperto e soprattutto sotto le stelle. La location di villa Penna si appresta a ospitare, lunedì 26 agosto alle ore 21, la brillante e inedita commedia di Renato Fidone dal titolo “Albergo Splendor (storia di donne sole)”. Protagonisti i giovani attori sciclitani de “I Carusi”. A proporre lo spettacolo teatrale l’associazione Tecne99, con il patrocinio del comune di Scicli. Si tratta di un ritorno de “I Carusi” che, dopo essersi cimentati, negli anni passati, in varie commedie in dialetto siciliano, porteranno sul palco una commedia a sfondo storico: le conseguenze della chiusura delle case di tolleranza, in seguito alla legge Merlin del 20 febbraio 1958.
Le ragazze dell’albergo Splendor, cambiata vita, rivedranno –spiegano Paola Dantoni e Paola Galesi- il loro passato riaffiorare. Tutto accadrà in una giornata molto particolare, poiché il portiere dell’albergo, Antonio Quartara, per far si che le signore dell’ex casa di tolleranza potessero continuare a vivere nella struttura, dovrà affrontare una partita a carte con il nuovo proprietario dello stabile, il miliardario Tony La Monaca. Riuscirà il vecchio Antonio a vincere la partita e di conseguenza a far continuare a vivere nel vecchio edificio le inquiline? Venite a trovarci per scoprirlo. Ne vedremo delle belle!”.