Atletico Scicli, non solo Promozione: si punta anche sulla scuola calcio

Il presidente Giuseppe Arrabito: “Guardiamo al futuro. Il settore giovanile punto fermo dei nostri programmi

-Pubblicità-

CALCIO – L’Atletico Scicli si appresta a scendere in campo per il primo impegno della nuova stagione (domani gara d’andata del primo turno di Coppa Italia in trasferta contro il Modica). Nel frattempo la dirigenza sta ultimando la rosa in vista dell’inizio del campionato di Promozione (domenica 15 settembre). Il neo direttore sportivo Alessandro Morana ha, infatti, ottenuto il sì del forte attaccante Daniele Arena. Ma la società azzurro-cremisi guarda anche al futuro. Tra le priorità dell’Atletico Scicli c’è pure l’intenzione di migliorare ulteriormente il settore giovanile, un obiettivo più volte ribadito dal presidente Giuseppe Arrabito. Per quanto riguarda ancora la scuola calcio, la società ha comunicato la fine del rapporto con i suoi coordinatori Simone Giannì ed Emanuele Re.

Nella foto il presidente dell’Atletico Scicli Giuseppe Arrabito

Nel corso della riunione per la programmazione della nuova stagione sportiva –spiega il presidente Arrabito- non sono state accettate dai collaboratori del settore giovanile delle proposte fatte della società e quindi non ci sono stati i presupposti per continuare in questo progetto. Ringrazio –continua Arrabito- Simone ed Emanuele per questi anni insieme. Capisco la loro identità di scuola di calcio, rivolta esclusivamente al calcio a 5, ma la mia società ha bisogno di istruttori con un’identità di calcio a 11. La nostra prima squadra, oggi rappresenta la prima compagine in città; sta partecipando per il secondo anno consecutivo ad un campionato regionale di Promozione, e giustamente abbiamo bisogno di ragazzi che escono da una scuola di calcio con un insegnamento di calcio a 11. Il settore giovanile dell’Atletico Scicli ovviamente –conclude Arrabito- continuerà nel suo progetto e a breve sarà ufficializzato il nuovo staff tecnico”.