Calcio: Atletico e Olympic Scicli “uniti” per la formazione e la crescita dei talenti del futuro

Una collaborazione che rafforza ulteriormente il progetto di scuola calcio dei “gabbiani”

Nella foto Franca Vicinale e Giuseppe Arrabito
-Pubblicità-

CALCIO – Stretta di mano tra il presidente dell’Atletico Scicli, Giuseppe Arrabito, e la presidente dell’Olympic Scicli, Franca Vicinale. Le due società hanno dato vita a un rapporto di collaborazione attraverso il quale i “gabbiani” puntano a dare seguito e rafforzare ulteriormente il loro progetto di scuola calcio. Da questa stagione, infatti, tutti i tesserati delle categorie della società dell’Olympic Scicli diventeranno “azzurro-cremisi”. Si delinea così un nuovo assetto all’interno della scuola calcio dell’Atletico Scicli. Il responsabile del settore giovanile dei “Gabbiani” sarà Giovanni Mania il quale sarà collaborato dagli istruttori Damiano Occhipinti (categoria “Primi calci”), Roberto Bongiardina (categorie “Pulcini” ed “Esoridienti) e Tonino Gambuzza (categorie “Esordienti” e “Giovanissimi”). Le categorie dei “Pulcini primi anno”, “Piccoli amici”, “Allievi” e “Juniores” saranno allenati dallo stesso responsabile del settore giovanile, vale a dire Giovanni Mania. “Con questa collaborazione –esordisce il presidente azzurro-cremisi Giuseppe Arrabitola società dell’Atletico Scicli continuerà il suo progetto di scuola calcio avvalendosi di istruttori di esperienza e tutti con l’intento di far crescere i piccoli “Gabbiani” nell’unica disciplina che è il calcio a 11. Siamo a conoscenza tutti dell’esperienza della scuola calcio dell’Olympic Scicli. Crescita e continuità –prosegue Arrabito- saranno le parole chiavi della nostra scuola calcio. Come prima squadra della città lavoreremo affinché ogni anno all’interno del settore giovanile i ragazzi possano crescere al meglio e formarsi sia a livello umano che professionale. A breve –conclude Arrabito- ci sarà un raduno della scuola calcio e saranno rese note le date di inizio di tutte le categorie del settore giovanile”.