Il movimento Città Italia sale a palazzo Palle, Scicli laboratorio di idee e proposte politiche

Analizzata la situazione politica generale e locale e programmata l'attività del movimento in vista del nuovo anno

-Pubblicità-
SCICLI – Scicli ha ospitato a palazzo di città una riunione del coordinamento provinciale di “Città Italia”. Il coordinamento, presieduto da Giorgio Massari e a cui hanno preso parte i sindaci di Scicli, Enzo Giannone, di Pozzallo, Roberto Ammatuna, di Chiaramonte, Sebastiano Gurrieri, ha analizzato la situazione politica generale e locale e programmata l’attività del movimento del nuovo anno. “Le elezioni europee ed il risultato esaltante di Pietro Bartolo, la nascita del nuovo governo che ha relegato all’opposizione il progetto politico salviniano -riporta un comunicato stampa-, aprono una nuova fase che richiede a tutte le anime del centro sinistra di mettere in campo una nuova azione costituente capace di offrire un progetto nuovo, credibile e vincente al paese e alle comunità locali. Per questo il movimento si impegna a mettere in campo una riflessione pubblica per contribuire alla definizione di un nuovo centrosinistra plurale ed unitario. Il movimento inoltre -conclude la nota- considera la capacità di confrontarsi con i problemi della nostra comunità locale l’elemento distintivo di Città Italia“. A breve il movimento proporrà interventi pubblici sul tema della infrastrutturazione del territorio: porto, aeroporto, autostrada e sul tema delle Zes (zona economica speciale) che ha visto la provincia iblea penalizzata. Città Italia si ripropone come spazio politico civico per un centro sinistra “capace di ripensarsi per essere realmente a servizio della domanda di nuova politica”.