Scicli: un formidabile 17enne etiope vince la XXX edizione del Memorial “Peppe Greco”

Si tratta di Worku Tadasse, vince anche il premio Mafra per il giro più veloce. Lo sciclitano Tony Liuzzo, primo dei siciliani, si aggiudica il premio "Santo Vanasia"

Nella foto il momento dell'arrivo del vincitore
-Pubblicità-

SCICLI – E’ un 17enne etipoe, di straordinarie qualità, Worku Tadesse, a vincere la 30esima edizione del Memorial “Peppe Greco”, gara podistica internazionale che si corre sulla distanza dei 10 chilometri. La sua prestazione è stata formidabile, ha dominato i 10 giri dal primo all’ultimo, dimostrando di essere il migliore. Non è stato il record storico di Haile Gebrselassie, 28’22” stabilito nel 1997, ma ha entusiasmato con la sua falcata il pubblico presente, con il tempo di 28′.58”.  A lui  il premio ‘Mafra’ per il giro più veloce. Alle sue spalle i keniani Amos Kipruto (29′.45”) e Simba Nyakundi (29′.54”). Primo degli italiani Italo Quazzola ((31′.20”), finito al sesto posto. Primo dei siciliani in gara lo sciclitano Tony Liuzzo (11° posto) che ha ricoperto i dieci giri dell’anello barocco in 33′.47”. Per lui il premio “Santo Vanasia”.

 

E’ stata una bella serata di sport per la cittadina barocca di Scicli, conclusasi con la premiazione finale.