Donnalucata tra le piazze di spaccio coinvolte nell’operazione dei carabinieri “Country Hide”

Sgominata rete della criminalità iblea nel settore della vendita di sostanze stupefacenti. Dieci le persone arrestate

-Pubblicità-

SCICLI – C’è anche Donnalucata tra le piazze di spaccio presenti all’interno di una rete della criminalità iblea sgominata, stamani, dai carabinieri di Ragusa nel corso dell’operazione denominata “Country Hide”. I militari dell’Arma, supportati dai Carabinieri “Cacciatori di Sicilia”, dalle unità cinofile e dal Nucleo Elicotteri, hanno arrestato dieci persone, di diversa nazionalità (italiana, albanese, tunisina ed algerina) e di età compresa tra i 20 e 60 anni, le quali rifornivano le piazze di spaccio di Ragusa, Marina di Ragusa, Santa Croce Camerina e Vittoria, smerciando marijuana, hashish, cocaina ed eroina. L’attività di monitoraggio si è concentrata principalmente sulle zone rurali, dove gli arrestati ritenevano di poter agire indisturbati e lontano da controlli ed interferenze da parte delle Forze dell’Ordine.