Raccolta differenziata a Scicli: numeri incoraggianti ma si resta ultimi in provincia

Incrementata la percentuale di Rd: dal 24,66% di agosto al 30% registrato nello scorso settembre

-Pubblicità-

SCICLI – Scicli resta maglia nera in provincia per raccolta differenziata. I dati relativi al mese di settembre relegano la città cremisi all’ultimo posto nella classifica stilata dalla SRR ATO 7 Ragusa. Ancora ampio il gap da colmare rispetto agli altri comuni iblei, ma, nonostante ciò, Scicli ha fatto registrare di recente interessanti progressi.

Dal 24,66%, rilevato ad agosto, la percentuale di differenziata nel mese di settembre è salita al 30,09%. Un incremento non indifferente di 5,43 punti percentuali che fa ben sperare anche l’assessore all’Ecologia Ignazio Fiorilla.

Nella foto l’assessore Ignazio Fiorilla

C’è ancora tanto da fare –afferma Fiorilla- ma cominciamo già a raccogliere i primi risultati. In questi mesi abbiamo costantemente attenzionato le criticità riscontrate all’interno della gestione rifiuti in città e siamo intervenuti rapidamente con valide soluzioni. Al di là dei numeri salta subito all’occhio –prosegue Fiorilla- la riduzione del numero delle discariche abusive su tutto il territorio comunale e, contemporaneamente, si assiste a un sostanziale aumento dei cittadini che differenziano. Un altro passo importante che ci accingiamo a compiere è il potenziamento del centro comunale di raccolta dei rifiuti che consentirà di stoccare gli ingombranti, ottimizzando il servizio ambientale in città, e consentendo un aumento della percentuale di raccolta differenziata. Nei prossimi mesi –conclude Fiorilla- ci aspettiamo altri importanti progressi che possano rendere, finalmente, quanto più efficiente e funzione possibile l’intero comparto rifiuti”.