Pallamano: Scicli Sport Club inarrestabile

Splendido avvio di campionato per i biancoazzurri: quattro vittorie su altrettante gare e vetta della classifica

-Pubblicità-

SCICLI SPORT CLUB 27

ARETUSA 26

Scicli Sport Club: Passarello G. – Occhipinti G. – Ciavorella L. – Martino A. (7) – Oddo L. (3) – Magnifico A. (5) – Ammatuna L. – Grimaldi G. (3) – Larice S. (3) – Incatasciato N. – Giunta M. (1) – Carbone M. – Causarano S. – Gulino R. (5) – Ciavorella G. – Dudija T.
Allenatore: Agostino Tilotta

Aretusa: Amato S. – Mincella A. – Terranova G. – Accolla L. (2) – Campisi S. (2) – De Luca S. (3) – Di Paola A. (2) – Faraci S. (1) – Garofalo G. – Giuffrida M. (1) – Mangiafico A. – Prestia S. (5) – Rizza S. (5) – Santoro C. (7) – Zito M. – Allenatore: Luigi Rudilosso

Arbitri: Nunzio Bertino di Acate e Alfonso Burgio di Agrigento

Ammoniti: Grimaldi, Gulino, Magnifico e Tilotta (Scicli); Accolla, Prestia e Santoro (Aretusa)

PALLAMANO – Risulta essere inarrestabile lo Scicli Sport Club in questo avvio di campionato regionale di serie B maschile. Quarto successo in altrettante gare e vetta della classifica consolidata per i ragazzi di coach Agostino Tilotta. Al geodetico di Jungi è andato in scena il match di cartello della quarta giornata di campionato che ha messo di fronte i biancoazzurri e l’ostica Aretusa. Al termine di una gara tirata e incerta è stato lo Scicli Sport Club a prevalere sugli ospiti i quali hanno reso vita tutt’altro che facile ai locali. Sono proprio gli aretusei a dominare le fasi iniziali della gara: dieci minuti di gioco e gli ospiti conducono per 4 a 0. Lo Scicli soffre ma riesce gradualmente a ricompattarsi e a rendersi pericoloso. Al sedicesimo minuto della prima frazione di gioco i biancoazzurri riescono a riportarsi in parità (5 a 5). L’Aretusa non si fa intimorire dal ritorno dei locali e si riporta avanti (5 a 7). La replica biancoazzurra al nuovo vantaggio aretuseo non tarda ad arrivare.

Nella foto Alessandro Magnifico

Ci pensa Magnifico che, grazie alle sue tre realizzazioni, porta lo Scicli per la prima volta in vantaggio (8 a 7). Gli sciclitani riescono a consolidare il vantaggio acquisito fino al termine della prima frazione di gioco (13 a 10). Nella prima parte della ripresa lo Scicli controlla la gara e inizia a premere sull’acceleratore. I biancoazzurri realizzano un break di quattro reti consecutive e fissano il parziale sul 21 a 14 a metà della seconda frazione di gioco. I ragazzi di mister Tilotta continuano ad avere in mano le redini della gara (24 a 18). Ma il cospicuo vantaggio biancoazzurro è destinato a ridursi considerevolmente. Le numerose occasioni da rete fallite e le quattro espulsioni da due minuti rimediate dagli sciclitani regalano un finale di gara al cardiopalma con gli ospiti che iniziano a risalire la china e a farsi nuovamente sotto. L’Aresusa ci crede e si porta fino a -2 dai biancoazzurri (27 a 25). Lo Scicli ha l’occasione su rigore di allungare, ma l’esperto portiere aretuseo Mincella neutralizza. Gli ospiti provano a ristabilire la parità ma è stavolta l’estremo difensore dello Scicli Passerello a negare la rete agli ospiti. L’Aretusa non demorde e trova la rete del -1 con Prestia. Nonostante il forcing degli avversari, lo Scicli d’esperienza riesce a gestire il vantaggio fino al termine della gara (27-26). Adesso gli sciclitani sono attesi dalla trasferta insidiosa in terra Etnea dove affronteranno, nella prossima giornata di campionato, il Mascalucia.