Distacchi dalla chiesa di San Giovanni: “L’Amministrazione si attivi rapidamente. Proteggiamo i simboli della Città”

A intervenire Forza Italia Giovani Scicli

SCICLI – Rimane “graffiata” dal maltempo di ieri la facciata dell’antica chiesa di San Giovanni Evangelista. Gli abbondanti rovesci e le forti raffiche di vento hanno provocato l’improvviso distacco di una piccola parte del cornicione in pietra del bene Patrimonio dell’Unesco. A intervenire sul crollo il movimento di Forza Italia Giovani Scicli.

Un evento –afferma FGI- che deve far riflettere circa la fragilità del nostro patrimonio artistico e architettonico. Non possiamo permettere che simboli della cristianità e non solo della città, si trovino in questa situazione di pericolo”. FIG chiama in causa l’amministrazione comunale invitandola a “intervenire con le autorità competenti per constatare la reale situazione di queste antiche strutture, particolarmente esposte ai sempre più violenti fenomeni atmosferici. Tutelare il nostro patrimonio architettonico –prosegue FIG-, in particolare quello religioso che maggiormente simboleggia la storia della Città, dovrebbe essere una priorità”. Riguardo la salvaguardia dei beni culturali della città, FIG aggiunge che “la protezione dei nostri simboli è strettamente connessa con un tema più vasto e di particolare importanza, ovvero lo sviluppo turistico di Scicli ed il post Montalbano. Il nostro movimento –si legge nella nota forzista- è stato il primo a porre con una certa energia tale ‘incombenza’ al centro del dibattito pubblico locale”. Sulle attuali prospettive del turismo locale FIG resta scettico. “Ultimamente si è gioito per la presenza di tv straniere. Si tratta certamente di avvenimenti positivi, ma di certo –conclude FIG- non risolutivi dei problemi presenti e futuri del turismo sciclitano”.