Pallamano: lo Scicli Sport Club sa solo vincere

Per i biancoazzurri si tratta del quinto successo in altrettante gare

-Pubblicità-

AETNA MASCALUCIA 23

SCICLI SPORT CLUB 26

Aetna Mascalucia: Biondo S. – Puglisi L. – Asero G. – Carpentieri A. – Celano G. (1) – D’andrea E. (1) – Galati C. (6) – Grimaldi F. – Pistone M. – Ravida C. – Scampignato A. – Spina C. (4) – Squillaci S. (8) – Trovato S. – Zoppale G. (3). Allenatore: El Kaabi M.

Scicli Sport Club: Passarello G. – Occhipinti G. – Martino A. (6) – Oddo L. (2) – Magnifico A. (8) – Spatola M. – Carbone M. – Larice S. (2) – Incatasciato N. – Parisi Assenza E. (2) – Tabaku F. (2) – Gulino R. (3) – Giunta M. (2) – Dudijia T. Allenatore: Agostino Tilotta

Arbitri: Marco Cannata di Enna e Rocco Campailla di Catania

Ammoniti: D’Andrea e Pistone (Aetna) – Tilotta (Scicli)

PALLAMANO – Lo Scicli Sport Club continua a guardare tutti dall’alto, dal primo posto in classifica, confermandosi squadra da battere con cinque vittorie su cinque. Il quinto successo di fila per i ragazzi di coach Agostino Tilotta è arrivato in terra etnea. Qui, contro l’Aetna Mascalucia, i biancoazzurri hanno dimostrato di essere una squadra matura e determinata, ribaltando il risultato dopo aver chiuso la prima frazione di gioco in svantaggio. A fine gara i biancoazzurri recriminano per alcune decisioni arbitrali dubbie. Per la gara contro il Mascalucia lo Scicli Sport Club si è trovato a fare i conti con le pesanti assenze di Grimaldi e Ammatuna. Acciacchi fisici anche per il bomber Martino costretto a partire dalla panchina per via delle condizioni non ottimali del suo ginocchio. Il commento della gara. Le importanti assenze nelle fila biancoazzurre costringono il coach Tilotta a fare delle rotazioni in campo. Gioca dal primo minuto il giovane e talentuoso Tabaku che si mette subito in mostra, prima confezionando un assist per l’esperto pivot Parisi e poi andando a segno con una gran gol dalla distanza (0 a 2). All’ottavo minuto i padroni di casa pareggiano i conti. Lo Scicli Sport Club inizia a giocare in inferiorità numerica con ben sei espulsioni da due minuti che saranno rimediate nei prossimi quindici minuti di gioco. Ma i biancoazzurri non mollano. Al dodicesimo minuto, sotto di due uomini, lo Scicli riesce a pareggiare con Magnifico (4 a 4). Poi l’ennesima esclusione lascia i biancoazzurri con ben tre uomini in meno: il Mascalucia ne approfitta e si porta sul +3. In campo si ristabilisce la parità numerica e lo Scicli ristabilisce la parità (7 a 7), facendo poi registrare alcune occasioni per portarsi in vantaggio sugli avversari. Nel finale di tempo l’Aetna Mascalucia riesce a segnare tre reti consecutive, anche grazie alla nuova inferiorità numerica degli sciclitani. La prima frazione di gioco termina con i locali in vantaggio sullo Scicli (13 a 10). Nella ripresa alcune variazioni tattiche di coach Tilotta danno nuova verve ai biancoazzurri. L’ingresso in campo di Martino risulta essere determinate, trascinando lo Scicli fino al 19-18. I biancoazzurri agguantano prima il pari con il loro capitano Gulino e poi si riportano nuovamente avanti (20 a 21), grazie alle due reti messe a segno da Oddo.

Nella foto Luca Oddo

Lo Scicli Sport Club riesce a mantenere il vantaggio, ma a un minuto dal termine l’inferiorità numerica degli ospiti, permette all’Aetna Mascalucia di accorciare le distanze. La gara si conclude con il successo dello Scicli Sport Club per 23-26.