Pallamano: lo Scicli Sport Club si ferma dopo cinque vittorie consecutive

Gli sciclitani sconfitti a Petrosino dal Giovinetto

-Pubblicità-

GIOVINETTO 32

SCICLI SPORT CLUB 29

Giovinetto: Vinci N. – Adamo G. (3) – Battello F. (8) – Castelli M. (3) – De Vita G. (3) – Lucido D. (6) – Marino F. (2) – Mistretta S. (2) – Modello P. – Pantaleo G. – Pantaleo N. (3) – Pipitone B. – Pisto V. – Rallo S. – Tumbarello B. (2). Allenatore: Onofrio Fiorino

Scicli Sport Club: Passarello G. – Ciavorella L. – Occhipinti G. – Martino A. (3) – Oddo L. (4) – Magnifico A. (3) – Spatola M. – Larice S. (6) – Incatasciato N. – Parisi Assenza E. (4) – Causarano S. (2) – Gulino R. (6) – Ciavorella G. (1) – Carbone M. Allenatore: Agostino Tilotta

Arbitri: Dario Romana e Fabio Nania di Palermo

Ammoniti: Fiorino, Castelli, Lucido e Pantaleo G. (Giovinetto) – Incatasciato (Scicli).

Espulsi: Rallo (Giovinetto)

PALLAMANO – Si ferma a cinque la striscia vincente dello Scicli Sport Club. Alla sesta giornata di campionato i biancoazzurri incappano nella prima sconfitta stagionale rimediata a Petrosino contro il Giovinetto. Lo Scicli Sport Club si è presentato in terra trapanense incerottato. Oltre alle pesanti assenze di Grimaldi, Giunta, Ammatuna e Tabaku, il coach Agostino Tilotta ha dovuto pure fare i conti con gli acciacchi fisici di capitan Gulino e del bomber Martino. Entrambi hanno stretto i denti e sono scesi in campo nonostante un fastidio alle ginocchia. Il commento del match. E’ il Giovinetto ad aprire le marcature con lo Scicli Sport Club che replica immediatamente portandosi avanti con le reti del duo Larice-Parisi (1 a 3). Il vantaggio sciclitano è destinato a durare poco. Il Giovinetto prima recupera il passivo (4 a 4) e poi allunga sugli ospiti (11 a 5), sfruttando alcuni svarioni della difesa dello Scicli. Il pesante svantaggio non scoraggia gli ospiti. Capitan Gulino prova a scuotere i suoi: arrivano tre reti (due di Gulino e una di Ciavorella) che permettono agli sciclitani di accorciare le distanze (11 a 8).

Nella foto Salvatore Causarano

Lo Scicli Sport Club tiene botta agli avversari (13 a 10) grazie al subentrato Causarano (nella foto) che, con due reti e l’ottima copertura difensiva sull’fascia destra, da più tranquillità alla squadra. Nei minuti finali della prima frazione di gioco il Giovinetto riesce a contenere la reazione dello Scicli. Si va negli spogliatoi con i locali che conducono per 17 a 13 sugli sciclitani. Nel secondo tempo coach Tilotta decide di dare più vivacità alla manovra di attacco, inserendo in campo Martino. Il cambio sortisce gli effetti sperati: lo Scicli Sport Club riesce a pareggiare i conti a metà ripresa (21 a 21) spinto dal trio Gulino-Larice-Parisi. La gara si fa combattuta con le due squadre che non si tirano indietro. Entrambe le formazioni sono brave a replicare con successo agli attacchi avversari. A sei minuti dalla fine è ancora il Giovinetto a condurre la gara (28 a 27). I locali aumentano i ritmi del gioco e piazzano un break di tre reti, fissando il parziale sul 31 a 27. L’allungo dei padroni di casa sembra chiudere definitamente i conti, ma qui arriva la nuova reazione degli ospiti che si portano in partita sul 31-29 a poco più di tre minuti dalla sirena. Nelle fasi finali della gara lo Scicli è costretto a giocare in inferiorità numerica per la sospensione da quattro minuti rimediata da Martino. Lo Scicli riesce, nonostante l’uomo in meno, a chiudere tutti gli spazi ma non trova però la via del gol. La gara si conclude con la vittoria del Giovinetto sullo Scicli Sport Club con il risultato di 32 a 29. Nonostante il ko a Petrosino, gli sciclitani restano al comando della classifica del campionato regione di serie B.