Scicli, ambiente: nuovo livello di tutela delle aree San Biagio e Truncafila

A definirlo un decreto emanato dell’assessorato regionale al Territorio e Ambiente

-Pubblicità-

SCICLI – Nuovo livello di tutela per le aree delle contrade di San Biagio e Truncafila, giudicate come siti sensibili da salvaguardare da eventuali aggressioni ambientali. La vasta zona rurale è passata dalla qualificazione giuridica di E4 a E1. Di fatto è stato innalzato al massimo il livello di tutela paesaggistico ambientale dell’area agricola di San Biagio e Truncafila dopo che l’assessorato regionale al Territorio e Ambienre ha emanato un apposito decreto. Ad annunciarlo il sindaco Enzo Giannone e l’assessore all’Urbanistica Viviana Pitrolo. “In data 3 dicembre –spiegano Giannone e Pitrolo- il dirigente generale dell’Assessorato ha accolto la richiesta dell’amministrazione comunale avvalorando l’idea che il parco extraurbano di Truncafila San Biagio debba costituire centralità di pregio riferito a un contesto di alta qualità quale è il paesaggio agrario disseminato di puntuali emergenze già tutelate o da tutelare, vista l’alta valenza naturalistica, paesaggistica, archeologica del sito. Un risultato coerente con gli impegni assunti in campagna elettorale e contenuti nel programma di questa sindacatura.