Nuova coalizione di centrosinistra a Scicli, il Pd: “No grazie”

Il partito democratico rimarca la volontà di rimanere all’opposizione

Nella foto il segretario del Pd Scicli Omar Falla
-Pubblicità-

SCICLI – Rimbalza in città la notizia della nascita della nuova coalizione di centrosinistra che d’ora in avanti sosterrà il sindaco Enzo Giannone. Dal nuovo progetto politico “civico, democratico e progressista” si è però tirato fuori, oltre la consigliera Marianna Buscema di Italia Viva, il Partito democratico che precisa di non volersi muovere dall’opposizione, nonostante il suo consigliere Claudio Caruso (ormai in chiara rottura con il partito) abbia deciso di appoggiare il primo cittadino. La nuova coalizione del Sindaco si ritrova già il mirino del Pd puntato addosso: Piuttosto che fare chiacchiere vane, perché si tace su questioni concrete che interessano la città?”. Il Partito democratico fa riferimento, nel documento, ai temi programmatici che di fatto hanno sancito la nascita del nuovo soggetto politico dell’area di centrosinistra. “Rileviamo –si legge nella nota- l’assoluta genericità dei temi sui quali la nuova maggioranza ha trovato il proprio collante politico. Per quanto ci riguarda, invece, consideriamo imprescindibili posizioni nette su questioni che hanno condizionato la storia recente della città, attorno ai quali riteniamo non siano più ammissibili atteggiamenti ondivaghi o, peggio ancora, di facciata”. Il Pd vuole che siano assunte posizioni chiare circa “la piattaforma per rifiuti speciali di contrada Cuturi, sulle motivazioni –riporta il documento- che ci relegano all’ultimo posto in provincia sulla raccolta differenziata, la richiesta forte e chiara alla Commissione Antimafia sulle reali ragioni che hanno portato allo scioglimento del Comune di Scicli nel 2015 ed ancora una posizione ufficiale sui recenti provvedimenti in materia urbanistica da parte del Genio Civile di Ragusa, in merito a talune attività commerciali a Donnalucata”.

Nella foto il conigliere Claudio Caruso

Nella nota del Pd c’è anche spazio per replicare al consigliere Claudio Caruso. “Stigmatizziamo –riporta il documento- le considerazioni del Consigliere Caruso sulla legittimazione degli organismi eletti del Partito Democratico di Scicli. Consideriamo quelle parole gravi ed ingenerose verso iscritti e dirigenti del Partito, che con passione e dedizione dedicano tempo e risorse alla vita politica della nostra città”. Intanto il Partito Democratico di Scicli ha annunciato che nei prossimi giorni, alla presenza degli organismi provinciali e della deputazione, si riunirà in assemblea pubblica con simpatizzanti ed iscritti per confrontarsi sulla situazione politica locale.