“Capitale Italiana della Cultura 2021”, Scicli si candida

Compiuto il primo passo. La giunta Giannone ha già presentato la manifestazione di interesse sottoscritta dal Sindaco

330
-Pubblicità-

SCICLI – La città di Scicli ambisce a diventare “Capitale Italiana della Cultura” per il 2021. Il Comune ha compiuto già il primo passo, presentando la manifestazione di interesse sottoscritta dal Sindaco. Istituito nel 2014, il titolo di “Capitale Italiana della Cultura” viene conferito per la durata di un anno e la città vincitrice riceverà un milione di euro. Negli anni precedenti il titolo è stato assegnato alle città di Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena nel 2015; Mantova nel 2016; Pistoia nel 2017, Palermo nel 2018. Nel 2020 la Capitale italiana della Cultura sarà Parma.

Nella foto il vice sindaco Caterina Riccotti

Il progetto –spiega il vicesindaco Caterina Riccottiè già stato illustrato dal presidente della prima commissione consiliare, Consuelo Pacetto, ai consiglieri della stessa e vede coinvolto l’assessorato alla Cultura nel percorso di creazione di reti e sistemi che possano fare da volano allo sviluppo culturale, turistico ed economico. Diventare Capitale italiana della Cultura 2021 –conclude Riccotti- rappresenterebbe tanto per la nostra città e significherebbe farsi portabandiera del valore della cultura inteso come coesione sociale, integrazione, creatività, innovazione, crescita e sviluppo economico”.