Sampieri: il ‘PataPata’ torna nel mirino degli incendiari

Ignoti hanno tentato di dare alle fiamme lo stabilimento balenare

465
-Pubblicità-

SCICLI – Tornano gli incendi a Scicli. Dopo un apparente periodo di calma, ieri sera, intorno alle ore 19, ignoti hanno tentato di incendiare il noto stabilimento balneare “PataPata” di Sampieri. Contro la struttura sono state lanciate tre molotov. A evitare che le fiamme si propagassero su tutta l’attività commerciale sono state alcune persone che, accortesi del principio di incendio, hanno lanciato subito l’allarme. Chi ha agito voleva distruggere l’impianto che durante il periodo invernale resta chiuso. E’ stato solo un caso che l’atto incendiario non ha provocato gli effetti sperati. Non è la prima volta che il locale viene preso di mira da incendiari. Già nel 2015 un incendio doloso aveva distrutto l’impianto di ristorazione. Sono stati gli stessi proprietari, chiamati  sul posto, a denunciare l’azione incendiaria ai carabinieri che si sono subito messi a lavoro per acquisire tutti gli elementi necessari per risolvere un caso preoccupante per l’intera  comunità. La proprietà del “PataPata” ha dichiarato di non avere ricevuto nessuna minaccia o richiesta di soldi. Uno dei  titolari del ‘Patapata’ è un consigliere comunale, Giorgio Vindigni ex assessore fino a poco tempo fa. Nel corso delle indagini saranno visionate le immagini ‘catturate’ dal sistema esterno di videosorveglianza dello stabilimento balneare. Gli inquirenti sperano che i filmati possano aiutare a individuare l’esecutore o gli esecutori del tentativo di incendio.