“Scivoli impraticabili e pericolosi al quartiere Jungi”

Lo denuncia sul suo profilo social un giovane disabile di Scicli

-Pubblicità-

SCICLI – Barriere architettoniche e scivoli impraticabili e pericolosi al quartiere Jungi dove si stanno completando i lavori di riqualificazione nella zona attorno al campo sportivo ‘Ciccio Scapellato’ e nella parte alta di viale I Maggio, in prossimità di piazza Lenin e della farmacia comunale. E’ un giovane disabile di Scicli, Davide Donzella, a denunciarlo sul suo profilo social. “I pochi accessi per le carrozzine o sono ostacolati da auto parcheggiate male -dice il disabile- oppure si trovano in una zona pericolosa a ridosso dell’incrocio. Entro dentro la rotonda e provo ad entrare in Farmacia –aggiunge Donzella-, e non posso arrivarci perché ci sono due curve a 90° e la carrozzina non gira, torno indietro ed esco. Noto che era in sosta il pullman che gira per la città con il distintivo disabili quindi munito di pedana per l’accesso delle carrozzine, per cui ero felice perché finalmente potevo farmi un giro in pullman nella mia città. Chiedo all’autista se potevo usufruirne e lui persona squisita e gentilissima si mette subito a disposizione. Mi chiede: dove vuoi scendere? Ed io gli rispondo a piazza Busacca. Poveretto è entrato in panico, è diventato rosso in faccia come se si vergognasse e mi sussurra ‘caro amico io qui ti faccio salire perché ci sono le condizioni però non posso assicurarti il posto dove puoi scendere in sicurezza perché quasi la totalità delle fermate sono tutte occupate sempre da auto in sosta, quindi se va male dovrai scendere di nuovo qui, sempre se troviamo lo spazio di sosta libero’. Ho rinunciato a tutto -conclude Donzella- e civicamente e progressivamente sono tornato a casa. Viva l’Italia e viva il progresso”.