Sorpresi dai carabinieri mentre bruciavano rifiuti: denunciato un 49enne sciclitano

Il fatto è accaduto nella zona industriale di contrada Fargione a Modica

-Pubblicità-

SCICLI – I carabinieri della Stazione di Marina di Modica hanno deferito in stato di libertà un 49enne di Scicli e un cittadino tunisino di 57 anni per i reati di getto pericoloso di cose ed attività di gestione di rifiuti non autorizzata. Il fatto è accaduto nella zona industriale di contrada Fargione a Modica. I due soggetti sabato mattina, all’interno del piazzale di un’azienda che commercializza prodotti ittici, sono stati sorpresi dai militari dell’Arma mentre erano intenti a bruciare ingenti quantitativi anche di rifiuti plastici e reti da pesca. Gli oggetti, una volta incendiati, stando a quanto rilevato dai carabinieri, hanno generato grave inquinamento ambientale e olezzi nauseabondi che avevano invaso l’intera zona produttiva.