Scicli: i carabineri arrestano un 39enne per truffa

L’uomo ha violato anche l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza a cui era stato sottoposto

989
-Pubblicità-

SCICLI – I carabinieri della locale Tenenza hanno arrestato per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale il 39enne sciclitano Giorgio Covato. L’intervento dei militari dell’Arma è cominciato a seguito della denuncia di un uomo che si era visto truffato qualche giorno prima a Modica dallo sciclitano. Quest’ultimo, spacciandosi per un procacciatore di sponsor per conto di una squadra di calcio, si era fatto consegnare diverse centinaia di euro dal malcapitato. Il truffato si è accorto di essere stato vittima del raggiro e ha denunciato il fatto ai carabinieri. I militari dell’Arma hanno acquisito diverse immagini dai sistemi di videosorveglianza ricostruendo la dinamica dei fatti. I carabinieri hanno quindi fatto scattare l’arresto per il 39enne pregiudicato sciclitano che era sottoposto anche all’obbligo di soggiorno nel comune di residenza. L’uomo è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio a disposizione del PM di turno della Procura di Ragusa.