Tutela del paesaggio, la giunta Giannone: “Abbiamo vinto un’importante battaglia”

“In questo mese portati a termine due atti amministrativi decisivi”

82
-Pubblicità-

SCICLI – A palazzo di città c’è soddisfazione per i recenti esiti legati alle lunghe controversie sul fronte della tutela ambientale a Scicli. Sull’argomento l’amministrazione comunale è tornata a parlare, esprimendo compiacimento per i risultati raggiunti. “Sono due –commenta la giunta Giannone- gli atti amministrativi decisivi che abbiamo portato a termine in questo mese in materia di tutela del paesaggio”. Gli amministratori locali si riferiscono “al decreto regionale definitivo di approvazione della variante urbanistica da E4 a E1 di tutto il versante del territorio che si sviluppa lungo il fiume Irminio, fino alla Riserva, –si legge nella nota- e il recente annullamento in autotutela dell’autorizzazione integrata ambientale dell’impianto di trattamento di rifiuti speciali, a seguito del rilievo congiunto, da parte del Comune e del Genio Civile, di irregolarità negli atti del procedimento di rilascio dell’autorizzazione”. La giunta Giannone sottolinea come “l’attenzione è sempre alta in tema di ambiente e paesaggio, -riporta il documento- come nel Piano dei Rifiuti Provinciale, già approvato, che esclude Scicli da qualsivoglia previsione di nuove discariche, e nella riproposizione al Ministero dell’Ambiente dell’inserimento di Scicli nella riperimetrazione del Parco Nazionale degli Iblei. Su queste tematiche e su altre che si potranno presentare nei prossimi mesi –conclude la nota- il Comune di Scicli svolge un ruolo importante anche grazie alla circostanza che il sindaco Enzo Giannone è componente del Cda dell’Srr Ragusa, di cui è vicepresidente”.