Scicli ha ricordato le giovani vittime della strada, cerimonia in piazza Italia

Nell'ambito della "Giornata cittadina della sicurezza stradale"

-Pubblicità-

SCICLI – Oggi giornata conclusiva della “Giornata cittadina della sicurezza stradale”, giunta alla seconda edizione. In largo Gramsci davanti alla stele, che ricorda le giovani vittime della strada, si è tenuta una breve cerimonia, presentata da Giovanni Giannone, in memoria di tutti i giovani morti tragicamente sulle strade. E’ stato il vice sindaco Caterina Riccotti a illustrare il significato della giornata. Per l’amministrazione era presente anche l’assessore Ignazio Fiorilla. Presente anche l’ANMI (Associazione nazionale Marinai d’Italia), rappresentata dal presidente Alberto Scifo. E’ stato il sacerdote Concetto Di Pietro a benedire la stele. Ci sono stati gli interventi di Francesca Pisani e di Anna Trovato che hanno rispettivamente letto un brano e cantato una canzone dialettale. Subito dopo in piazza Italia sono stati aperti gli stand dedicati alla donazione con la presenza di Aido e Avis. Alla iniziativa era presente, tra gli altri, anche l’associazione gruppo Archè, Vespa club Sampieri, l’associazione “Gruppo 500 dei Tre colli” di Scicli e il GS “Gli Amici del Pedale di Scicli”. Come sempre la regia della manifestazione è stata curata dall’associazione “Giovane vite d’amare” nel ricordo di Dario Campo.