Covid-19, stanziati cento milioni dalla Regione: “Il Comune si attivi rapidamente per famiglie e imprese”

A sollecitare l’Ente locale la Lega Scicli

-Pubblicità-

SCICLI – Ammonta a cento milioni di euro la somma contenuta nel piano di aiuti predisposto dalla Regione Sicilia per consentire alle famiglie disagiate di accedere all’assistenza alimentare. La cifra verrà ripartita fra i Comuni che procederanno poi a individuare le famiglie meno abbienti a cui destinare l’aiuto economico. Si tratta di un intervento che il Governo Regionale ha ritenuto necessario per fronteggiare l’emergenza economica provocata dall’epidemia da covid-19.
Nel nostro territorio –spiega l’esponente della Lega Scicli, Matteo Giannì- si sono registrate difficoltà di non poche famiglie a far fronte ad una decente spesa alimentare. La somma messa a disposizione dalla Regione rappresenta una boccata d’ossigeno per le famiglie, una risposta necessaria a seguito dell’interruzione delle attività lavorative e alla mancanza di adeguati ammortizzatori sociali per l’intera platea di soggetti rimasti forzatamente inattivi”. La Lega Scicli sollecita il Comune ad attivarsi rapidamente “per individuare un’adeguata procedura per garantire a chi ne ha bisogno di usufruire del necessario supporto economico per svolgere una spesa decente per sé stessi e la propria famiglia”.

Nella foto Pierluigi Aquilino

Il partito leghista invita l’Ente locale a muoversi per adottare ulteriori interventi agevolativi a favore dei cittadini. “Un supporto che il Comune, -afferma il commissario cittadino della Lega, Pierluigi Aquilino- nei limiti delle proprie disponibilità e dopo attenta valutazione tecnica, potrebbe assicurare anche con la sospensione delle strisce blu nel centro storico e la proroga di 90 giorni della scadenza di pagamento dei tributi locali”. A queste due proposte la Lega Scicli ne aggiunge una terza.Riteniamo opportuno, previa valutazione, -conclude Aquilino- che il Comune possa creare subito un fondo di garanzia a sostegno delle piccole e medie imprese sciclitane affinché esse possano accedere immediatamente a finanzianti bancari”.