Coronavirus, Carabinieri e Polizia locale lavorano sulla scia lasciata dal 70enne infetto

Il sindaco Giannone a SVN: "Situazione molto difficile". Asp 7 e Comune di Scicli hanno fatto subito scattare le misure di perimetrazione

-Pubblicità-
SCICLI – Carabinieri e Polizia locale sono al lavoro in queste ore per ricostruire gli spostamenti compiuti dall’uomo di Scicli risultato positivo al coronavirus. Da subito sono state predisposte dall’Asp 7 di Ragusa e dal Comune tutte le misure di perimetrazione e contenimento per evitare il rischio di un possibile contagio. I parenti dell’uomo sono stati isolati in attesa della procedura prevista in questi casi. La polizia municipale già stamattina aveva raccolto una serie di informazioni sui movimenti compiuti dal contagiato. Sono stati controllati alcuni esercizi commerciali dove il 70enne sarebbe stato ultimamente. La speranza, ovviamente, è che non ci siano altri infettati in giro. Il primo cittadino, ancora una volta chiede la collaborazione  dei cittadini. “Chiediamo a tutti –ha dichiarato a SVN Giannone- di aiutarci in questo ennesimo momento di grande difficoltà. State a casa, non uscite se non per necessità”.