Emergenza coronavirus: “Un aiuto alle imprese per gli affitti”

Lo chiede l’opposizione consiliare

-Pubblicità-

SCICLI – Gli effetti del coronavirus si fanno sentire anche sul piano economico. Molte attività commerciali e imprese di Scicli continuano a tenere saracinesche abbassate e cancelli chiusi. I consiglieri dell’opposizione propongono all’amministrazione comunale un piano di pagamento degli affittidi cui potranno beneficiarne tutte le imprese che hanno subito una forte riduzione delle vendite operanti in ogni settore”.

Nella foto (repertorio) da sx i consiglieri di opposizione: Licia Mirabella, Giorgio Vindigni, Concetta Morana ed Enzo Giannone

Molte delle nostre aziende -riporta una nota della minoranza- sono chiuse ormai da un mese ed alcune venivano da mesi invernali che notoriamente mettono già in difficoltà le aziende soprattutto del settore ricettivo e turistico che a Scicli sono una forza lavoro non indifferente. Negli ultimi anni la loro crescita ha dato lavoro a centinaia di nuclei familiari portando avanti la nostra economia locale. Loro hanno contribuito a far crescere Scicli e adesso hanno bisogno di essere sostenuti. Per questo proponiamo di utilizzare anche risorse proprie dell’ente per ristorare tutte le attività colpite dalle misure antivirus ed interventi per attività culturali a favore delle attività commerciali, artigianali, e servizi all’infanzia (asili nido e ludoteche).

Nella foto il consigliere Mario Marino

Come Comune -prosegue il comunicato- dobbiamo reperire una somma che va ad aggiungersi agli effetti delle disposizioni Nazionali e Regionali, noi dobbiamo mettere a disposizione una quota per ogni azienda per far fronte agli oneri degli affitti mensili interessati dal disagio, come già previsto per le famiglie.

Nella foto Marianna Buscema

Ad usufruirne, in particolare, devono essere le attività che sono rimaste chiuse del tutto in questo periodo a causa dei Decreti e che non abbiano svolto neanche lavoro interno a porte chiuse. Una proposta che speriamo -chiude la nota- si prenda subito in considerazione perché gli aiuti devono arrivare nel più breve tempo possibile”.