Scicli: a Pasqua sarà “Gioia” dai balconi

I portatori annunciano un flash mob per domenica 12 aprile alle ore 13

-Pubblicità-

SCICLI – Quest’anno sarà una Pasqua inconsueta un po’ per tutti, soprattutto qui a Scicli. L’emergenza coronavirus “stopperà” anche la seconda delle tre “Feste di Primavera” con la città costretta così a rinunciare ad abbracciare il Cristo Risorto. L’associazione “Portatori di “Gioia” non vuole però lasciare che il silenzio e la malinconia prevalgono proprio la domenica di Pasqua, giorno di grande euforia e di vitalità a Scicli. I portatori annunciano: a Pasqua ci sarà un “Flash mob di Gioia”. La loro idea segue le tante iniziative che animano e colorano in tutta Italia le giornate “grigie” segnate dall’emergenza covid-19. L’appuntamento è fissato per domenica 12 aprile, alle ore 13, sui balconi delle case sciclitane.

Sarà un modo per trascorre insieme ma a distanza –annuncia il gruppo dei portatori- la Festa del Gioia. A rompere il silenzio della città saranno l’Inno di Busacca e ‘L’uomo vivo’ di Vinicio Capossela. Invitiamo quindi tutti a partecipare, mettendo fuori dai balconi una cassa o un impianto audio ed esponendo, per chi ne è in possesso, la statua o una fotografia del Cristo Risorto. Dalla nostra pagina Facebook “Portatori di Gioia” partirà la diretta con l’audio a cui tutti potete collegare i vostri impianti audio per uniformare la musica. Il nostro paese diventerà così per quei pochi minuti unito nella Gioia! Alla fine faremo partire un lungo applauso di ringraziamento a tutti coloro che stanno lavorando negli ospedali, rivolgendo un pensiero a chi non ce l’ha fatta e incoraggiando tutti noi. Sarà una Pasqua diversa –concludono i portatori- ma, restando a casa, torneremo a stare insieme nel più breve tempo possibile!”.