“C’è anche un’emergenza borgate”, lettera aperta al sindaco Enzo Giannone

Intervento di PD, Italia Viva e Psi

-Pubblicità-

SCICLI – Lettera aperta al sindaco Enzo Giannone firmata da PD, Italia Viva e Psi nella quale si chiedono interventi per fare uscire dal “torpore” le quattro borgate di Scicli. “Oggi crediamo che accanto all’emergenza covid -riporta la lettera aperta- ci sono tante altre situazioni che meritano la parola ‘emergenza’ noi ne vogliamo intanto attenzionare una: quella della vita delle nostre borgate. La definiamo emergenza perché siamo a ridosso della stagione estiva e le nostre spiagge già lo scorso fine settimana sono state letteralmente invase dai nostri concittadini ma ancora non sono per nulla preparate ad accogliere i residenti e gli eventuali visitatori”. Nella lettera si legge ancora: “Prima che scoppiasse la pandemia, come Lei ben ricorderà signor Sindaco, abbiamo voluto iniziare il nostro focus dalla borgata di Cava d’Aliga e avevamo già sottoposto tutte una serie di problematiche che vanno dalla cura ordinaria a una progettazione più chiara come ad esempio quella della via del Mare che va assolutamente ripresa e messa come prioritaria! Pensiamo alla borgata di Donnalucata dove ancora una volta ci si scontra con vecchie problematiche come ad esempio la draga che doveva arrivare già nel mese di marzo ma ancora ad oggi, forse per l’emergenza che c’è stata in corso, il porticciolo di Donnalucata si trova nelle condizioni che lei stesso avrà avuto modo di vedere. Pensiamo alla borgata di Sampieri con la situazione del Pisciotto, sarebbe importante riprendere immediatamente la discussione pubblica sulla sorte della Fornace Penna per spiegare ai cittadini a che punto siamo! Se è vero che le spiagge sono il nostro oro –conclude la lettera aperta-, trattiamolo come tale”.